Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Presentati i bandi dei corsi di formazione predisposti dall’amministrazione provinciale

Ascoli Piceno | In quattro aree tematiche si individuano indirizzi programmatici per una formazione che può adeguatamente rispondere alle aspettative e alle richieste delle aziende del territorio.

di Federico Biondi

I bandi dei corsi di formazione del fondo sociale europeo 2005 deliberati dal Consiglio Provinciale mirano ad un adeguamento della richiesta formativa che proviene dal mondo del lavoro ed ha l’intendo di creare figure professionali idonei per proseguire e immettersi nel sistema produttivo. L’amministrazione ha predisposto dei corsi di formazione altamente specializzati in modo da venire incontro alle richieste di personale proveniente dalle aziende del territorio e questa programmazione è una risposta conseguente lo studio dei dati sulla disoccupazione, la quale è conseguenza di un problema strutturale del sistema produttivo del piceno e non di una congiuntura economica sfavorevole.
 
Per indirizzare gli enti accreditati alla realizzazione dei corsi sono state individuate priorità all’interno del sistema produttivo locale quali il settore calzaturiero, agro-alimentare, socio-assistenziale, turistico-alberghiero, ambiente e sicurezza, cultura e sport, meccanico ed elettromeccanico, economia delle reti e informazione tecnologica.
 
Gran parte dei corsi hanno l’obbligo di avere come partners oltre che un’impresa anche le università presenti nel territorio provinciale. L’amministrazione ha voluto coinvolgere gli atenei, come ha evidenziato il vice presidente della provincia Emidio Mandozzi, per dare un’offerta formativa di qualità, quindi sono nate collaborazioni con il Politecnico delle Marche, l’Università di Macerata e l’Università Camerino.
 
Con l’atto approvato dal consiglio provinciale sono state approvate interventi cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo per l’annualità 2005 per un importo complessivo di oltre 9 milioni di euro di cui quasi 4 milioni sono stati destinati alla formazione professionale, a conferma del suo ruolo strategico nel sistema produttivo.
 
Promuovere l’occupazione, la coesione sociale, l’adattabilità, lo spirito imprenditoriale, la realizzazione personale e professionale di ogni cittadino. In definitiva sono stati emanati 4 bandi per la presentazione da parte degli Enti accreditati dei progetti formativi i quali privilegiano figure professionali per ogni settore produttivo.
 
Nel primo bando per quanto riguarda il settore agro-alimentare è stata individuata come figura professionali da privilegiare l’aiuto cuoco, per il settore socio-assistenziale il tecnico in sistema di impresa (settore no profit e nell’economia solidale), per il settore ambiente e sicurezza gli operatori per la tutela ambientale (settore turistico), per il settore cultura e sport sono tre le figure professionali individuati quali tecnico catalogazione e classificazione beni cultuali, archivista conservatore e operatore amministrativo (settore sportivo).
 
Il secondo bando “Operatore Socio-Sanitario” si svolgerà nelle sedi delle aziende sanitarie di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Fermo e coinvolgerà in totale 75 soggetti inoccupati o disoccupati.
 
Il terzo bando riguarda il finanziamento di progetti formativi integrati tra Formazione Universitaria e Formazione Professionale ed è destinato ai laureandi o laureati inoccupati o disoccupati residenti nel territorio provinciale.
 
Le figure formative da privilegiare nel settore calzaturiero sono: Tecnico in sistema di impresa (costruzione rete commerciale), tecnico del marketing internazionale, tecnico sviluppo tecnologico e tecnico controllo e tutela ambientale.
 
Nel settore agro-alimentare si privilegiano le figure professionali quali il tecnico in sistema di impresa (costruzione rete commerciale), tecnico marketing internazionale, tecnico culture biologiche integrali, tecnico controllo e tutela ambientale.
 
Nel settore ambiente e sicurezza si privilegia il tecnico in riciclaggio materiale di scarto, impianti idrici energia alternativa, tecnico problematiche energetico ambientali nella progettazione edilizia e energy manager (tecnico fonti energetiche, sicurezza e igiene ambientale)
 
Nel settore turistico si sostiene la figura professionale dell’animatore economico e dell’operatore della comunicazione e immagine turistica. Nel settore meccanico ed elettromeccanico il tecnico in sistema di impresa (costruzione rete commerciale) e nel settore della pubblica amministrazione l’operatore della comunicazione e marketing (settore pubblica amministrazione).
 
Il quarto bando riguarda la formazione continua ed è destinata agli occupati in imprese operanti nel territorio provinciale nel settore calzaturiero, agro-alimentare, turistico-alberghiero ed infine i settori meccanico ed elettromeccanico.
 
Gli enti accreditati che intendano presentare un progetto formativo relativo ai bandi sopra elencati dovranno rivolgersi ai Centri per l’Impiego l’Orientamento e la Formazione.
 
Inoltre la conferenza stampa è stata l’occasione per la presentazione del bando dei corsi autorizzati dall’amministrazione provinciale che riguardano le attività di formazione post-qualifica realizzata presso Istituti Professionali di Stato ed è destinati agli alunni del 4° e 5° anno e volta al conseguimento delle qualifiche di II° livello e specializzazione.
 
Sempre in materia di corsi autorizzati dall’amministrazione provinciale sono stati attivati i corsi che riguardano le attività necessarie per l’inserimento nel mondo del lavoro e il conseguente rilascio della qualifica professionale e di specializzazione, inoltre è stata inserita l’attività formativa regolata da leggi nazionali o regionali vigenti in materia di abilitazione, preparatoria e aggiornamento integrativo.
 
Come evidenzia il dirigente del settore formazione professionale il dottor Maurilio Cestarelli il settore Formazione Professionale della provincia di Ascoli Piceno è il primo ad avvalersi di un nuovo sistema informatico, direttamente collegato con l’amministrazione regionale, con il quale gli organismi accreditati presso la Regione Marche sono tenuti a trasmettere i progetti per attuare le iniziative prima citate.
 
Inoltre per l’organizzazione e la gestione delle attività formative si fa riferimento oltre che al suddetto programma, alle LL.RR 16/90, 2/96 e al decreto del presidente della Giunta Regionale n. 33/92 che all’articolo 23 prevede anche la funzione di vigilanza e controllo, intesa come punto di sostegno alla buona riuscita dell’attività formativa ed al raggiungimento del massimo risultato qualitativo nonché di trasparenza e correttezza amministrativa.

30/06/2005





        
  



1+1=

Altri articoli di...

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Economia e Lavoro

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
02/11/2022
Glocal 2022: dove i giovani diventano protagonisti del giornalismo (segue)
02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
24/10/2022
Premi di studio della Banca del Piceno a 59 giovani (segue)
24/10/2022
Clinica Villa dei Pini: arriva l’innovativa Risonanza magnetica (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji