Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Befana amara per l'Ascoli che perde a Perugia 2-0

| PERUGIA- Squadra abulica e poco incisiva.

di Federica Poli

PERUGIA (4-3-3): Squizzi; Nastos, Di Loreto, G.Stendardo, Milanese; Del Vecchio, Baiocco, Do Prado (18’st Ferrigno); Ferreira Pinto, Mascara (32’st Fusani), Ravanelli (20’st Sedivec). A disp. Faraon, M.Stendardo, Di Francesco, Floro Flores. All. Colantuono
ASCOLI (4-4-2): Coppola; De Martis, Cudini, Brevi, Modesto; Capparella (41’ Corallo), Biso (18’st Monticciolo), Belingheri, Fini (30’st Eliakwu); Bucchi, Colacone. A disp. Maurantonio, Lauro, Speranza, Costanzo. All. Silva
ARBITRO: Saccani di Mantova

MARCATORI: 36’ pt Ferreira Pinto, 23’st Sedivec
AMMONITI: Modesto, Ferreira Pinto

ESPULSI: Brevi, Del Vecchio.

RECUPERO: 3’+4’


L’Ascoli al Curi di Perugia non è lo stesso che abbiamo lasciato prima della pausa per le festività natalizie. Meno incisivo, meno bello , più farraginoso nella costruzione del gioco. La trasferta in Umbria ha, senza dubbio, mostrato le pecche di tutti i reparti della squadra di Silva e Giampaolo.

I primi a tentare la conclusione sono i biancorossi che, con Ravanelli e Mascara, impensieriscono la difesa bianconera. Capparella tenta una discesa alla metà del primo tempo ma viene prontamente fermato dalla difesa di casa. Lo stesso Colacone approfitta poco dopo di un errore a centrocampo ma l’undici di Colantuono è attento e veloce nelle ripartenze. Il Perugia segna al 36’ quando Ferreira Pinto beffa un Coppola finora messosi in evidenza con bellissime parate. Il gol ha, però, degli antefatti e degli strascichi. Infatti, prima che l’autore della rete si appropri del pallone, viene atterrato fallosamente Belingheri e, mentre, è a terra dolorante gli umbri approfittano per siglare il vantaggio.

Le proteste di Brevi inducono il Sig. Saccani all’ammonizione e alla successiva espulsione per doppio giallo. Partita che si complica ulteriormente per i bianconeri che non riescono a recuperare. Al 16’ del secondo tempo Biso sfiora il pareggio con un bellissimo tiro da lontano che viene deviato in angolo ma oggi non è la giornata dei bianconeri e al 23’ del secondo tempo Sedivec spegne ogni velleità con un bel gol che fa recitare il mea culpa all’intero reparto difensivo marchigiano. Anche Del Vecchio viene espulso per doppia ammonizione. Bucchi tenta al 37 ma la palla viene deviata in angolo e sul finale Corallo spedisce alto da lontano.

Un Ascoli che convince poco e che, speriamo, possa riscattarsi domenica nella gara casalinga contro la Salernitana.

06/01/2005





        
  



5+3=

Altri articoli di...

Sport

27/10/2022
Completamente rinnovato il crossodromo comunale di “San Pacifico” (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
26/10/2022
Correre in sicurezza tra Acquasanta Terme ed Ascoli Piceno (segue)
10/10/2022
8 e 9 ottobre si assegna lo scudetto (segue)
07/10/2022
Il Codacons chiede l’estradizione in Italia di Robinho condannato per violenza sessuale (segue)
07/10/2022
Settore giovanile, Serie A2 girone B (segue)
07/10/2022
Il 15° Rally delle Marche si terrà il 12 e 13 novembre a Cingoli (Macerata), la sua “sede” storica (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji