Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

“Lo tsunami della solidarietà”

Ascoli Piceno | Partita la delegazione provinciale con il prezioso macchinario per imbustare l’acqua

di Federico Biondi

Mentre tutte le nazioni più ricche d’Europa e del Mondo inviano contributi, la somma donata dai privati della Gran Bretagna sfiora i 90 milioni di sterline e gli aiuti promessi dalle istituzioni pubbliche della maggior parte delle nazioni del globo superano di gran lunga i 3 miliardi di dollari, la Protezione Civile della Provincia di Ascoli Piceno ha inviato la macchina imbustatrice di acqua.
 
Il macchinario è partita da Fiumicino con un aereo cargo ed ha la capacità di fare 500 razioni di acqua l’ora. La destinazione per il momento non è divulgabile ma sarà resa nota nelle prossime ore sta di fatto che la macchina imbustatrice di acqua è partita con centomila buste che significa autonomia a pieno ritmo (operativa 24 ore su 24) di circa 8 giorni.
 
L’assessore alla Protezione Civile della Provincia di Ascoli Piceno Luigino Baiocco riferisce che l’obiettivo è dare acqua potabile alle popolazioni colpite e che l’azione della provincia di Ascoli Piceno va inquadrata in un progetto nazionale concertato dalle Regioni.
 
Va ricordato che la Protezione Civile della Provincia di Ascoli Piceno è stata la prima in Italia a dare la disponibilità per azioni di sostegno alle popolazioni del sud-est asiatico, “noi siamo il braccio operativo della Protezione Civile Nazionale e Regionale – dice l’assessore Baiocco e aggiunge – il dipartimento nazionale della Protezione Civile ha richiesto anche personale specializzato”.
 
Infatti sono partite alla volta dell’estremo oriente quattro addetti della Provincia di Ascoli Piceno, uno dei quali specializzato nel funzionamento della macchina imbustatrice di acqua, gli altri tre di aiuto e supporto logistico. Da ricordare che i quattro addetti sono inseriti negli organici della provincia nei settori viabilità e protezione civile e che giungeranno sul luogo (per ora segreto) con tutto il necessario per essere autonomi.
 
Intensa anche l’attività amministrativa della giunta provinciale che con una delibera di indirizzo presentata dall’assessore Baiocco si assicurano i contributi economici che poi saranno coperti dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e gli interventi della Protezione Civile Provinciale con il coordinamento dell’Assessorato Provinciale e del Dipartimento Nazionale guidato da Bertolaso.
 
Nel pomeriggio di mercoledì nel Palazzo della Regione Marche c’è stato un incontro tra i responsabili della protezione civile a livello regionale e provinciale (erano presenti tutte le province marchigiane) per definire con precisione gli interventi da fare in questa prima fase operativa ma già la giunta regionale guardava, pianificava e dava l’indirizzo politico per l’edificazione di strutture per l’infanzia come orfanotrofi, scuole e ospedali.
 
La provincia di Picena ha un ruolo di primo piano in tutta la vicenda non a caso la visita a dicembre del Responsabile Nazionale della Protezione Guido Bertolaso ad Ascoli. L’amministrazione provinciale ha fatto una banca dati, bisognerà attendere le richieste specifiche e le necessità degli operatori che si trovano sul territorio asiatico anche se i centralini della Protezione Civile Provinciale sono stati invasi di chiamate da parte dei volontari.
 
“Abbiamo dato la priorità agli addetti ma nelle prossime settimane ci sarà sicuramente bisogno di personale da inviare – dice l’assessore – le richieste di aiuto sono coordinate dal Dipartimento Nazionale e noi siamo pronti con un gran numero di volontari”.

06/01/2005





        
  



1+3=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji