Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

In Viale De Gasperi la natura non si ribella e paga il prezzo

San Benedetto del Tronto | Rami spezzati e spazzatura lasciata in terra, tutto per riposizionare un bidone che si "ostinava" a non tornare al suo posto.

di Adamo Campanelli

Uno dei rami spezzati (particolare)

La notte tra il 24 e il 25 dicembre per alcuni minuti, in viale De Gasperi (nei pressi dell’edicola), si è formata una piccola coda di auto dietro al camion di turno per la raccolta dei rifiuti.

Nulla di drammatico se per vuotare un bidone della spazzatura alcuni cittadini sono costretti ad attendere diversi minuti prima di riprendere la marcia, ma le motivazioni che hanno determinato questo episodio vanno raccontate in quanto figlie della maleducazione e del poco rispetto verso la cittadinanza tutta.

L’operatore ecologico alla guida del mezzo, dall’interno della cabina di guida, attraverso gli appositi comandi, ha agganciato il bidone ed ha effettuato lo scarico del pattume. Al momento di riposizionarlo nella sua postazione iniziale sono iniziati i problemi. Il bidone, infatti, era (ed è) chissà perché, posizionato sotto ad un albero i cui rami (ovviamente rivolti verso l’alto), nella fase di discesa del contenitore hanno opposto una naturale resistenza.

L’operatore ha per diversi minuti insistito nel cercar di riposizionare il bidone sempre con maggiore foga fino al punto (con rabbia) di spezzare alcuni rami dell’inerme albero.

Troppo difficile pensare e prendere una decisione complessa: spostarsi di un metro.

Giunto a terra il contenitore, il camion è ripartito lasciando assieme ai rami spezzati anche una quantità inaudita di sporcizia anche pericolosa (alcune bottiglie rotte) ma a questo ormai siamo più abituati.

Chi pagherà per il danno?

31/12/2004





        
  



1+5=
Il bidone alcuni minuti dopo l'accaduto
Particolare in cui si vedono i rami attaccati al bidone

Altri articoli di...

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji