Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Inaugurato il nuovo Museo delle Anfore, prima sezione del futuro Museo del Mare

San Benedetto del Tronto | Il progetto era partito due anni fa e prevede l'accorpamento di tutti i reperti cittadini

di Giovanni Desideri

Il progetto complessivo è quello di un unico Museo del Mare per raccogliere tutti i reperti e le collezioni provenienti dal Museo delle Anfore, dal Museo Archeologico Antiquarium Truentinum e dal Museo della Pesca e Civiltà Marinara precedentemente ospitati nei locali del Liceo Scientifico. Questa mattina (sabato 6 dicembre), alle 10,30, il primo passo, con l'inaugurazione della sezione dedicata alle Anfore, su quattro sale al primo piano della rinnovata palazzina di piazza del Pescatore (già sede del Museo Ittico) a San Benedetto. Una volta completato il Museo del Mare disporrà di una superficie complessiva di 800 metri quadrati, su tre piani.

La collezione di anfore è quella donata nel 1988 dal dottor Giovanni Perotti, più di 160 esemplari di varia foggia, dimensione e valore, alcuni antichissimi (fino al II° millennio a.C.), restaurate per l'occasione dal dott. Silvano Pizza. Suggestiva la riproduzione di uno spaccato della sezione maestra e della prua di una nave oneraria romana, opera del cantiere navale Ascolani. Con didascalie, come per tutti gli altri reperti. Il museo ospita infatti venti pannelli illustrativi, oltre a poter contare su una bella e completa guida, realizzata dal Servizio Tecnico alla Cultura della Regione Marche, diretto dal dott. Raimondo Orsetti.

Tutte le autorità intervenute hanno parlato di ricerca delle origini e di rafforzamento delle radici della città attraverso la cultura. A cominciare dal vescovo Gestori: "San Benedetto è una città giovane, che non può vantare una storia lunga come Ascoli e Fermo. Ma San Benedetto deve comunque darsi e costruirsi una sua dignità, per rafforzare ad esempio quel turismo familiare che già la rende una meta ambita per le vacanze. Il Museo delle Anfore e la nuova Università possono perseguire questi obiettivi attraverso la cultura".

Il sindaco Martinelli ha ricordato il grande contributo dei dipendenti comunali alla realizzazione di questa struttura. "Non è un caso che essa si trovi vicino al mercato ittico, ha detto il sindaco, è un omaggio alla principale attività cittadina e alla storia della città". L'onorevole Scaltritti ha parlato di questo museo come di una "tappa importante per la ricostruzione di una forte identità culturale. San Benedetto è una città che sa guardare al di fuori dei propri confini, con i commerci e gli scambi, al tempo stesso passato, presente e futuro della sua gente". Concetto sviluppato anche dall'assessore alla cultura Gabrielli, che ha anche ringraziato la Fondazione Carisap per il contributo dato.

Il dott. Orsetti ha portato il saluto del presidente della Regione Marche D'Ambrosio. Il sovrintendente ai Beni Archeologici delle Marche, dott. Giuliano De Marinis, era presente "in immagine": attraverso un saluto videoregistrato, nel quale ha parlato sia dell'importanza culturale del museo, sia delle anfore stesse. Infine Nora Lucentini e Gaia Pignocchi, consulenti scientifiche della Sovrintendenza, hanno definito il museo "un unicum a livello nazionale, per via dei duemila anni di storia delle anfore e della civiltà che racchiude". A loro e ai dipendenti comunali è stata poi consegnata una serigrafia di Edoardo Vecchiola.

06/12/2003





        
  



4+4=

Altri articoli di...

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

Cultura e Spettacolo

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji