Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

La vendita dei Gracchi

Ascoli Piceno | Considerazioni semiserie sulla cessione di Trilogy Savini e Capitan Fontana

di Federica Poli

Abbiamo venduto i gioielli della Corona!

Capitan Fontana (è l'ultima volta che potrò chiamarlo così) è stato ceduto alla fantasmagorica Fiorentina e si è trascinato dietro il gioiellino Trilogy Savini (sigh, sigh).

Mi chiedo: ma come può una società che punta alla serie A (per specifica ammissione del patron Benigni) vendere i pezzi migliori al miglior offerente? È Natale e tutti siamo più buoni, la povera squadra toscana alla quale, non dimentichiamo, noi abbiamo rifilato quattro, e dico quattro, destri da KnockOut, ha chiesto le pedine pregiate bianconere, non si accontenta di qualche giovane sconosciuto ma ha voluto Fontana e Savini.

La sparata è stata alta come la posta in gioco e i due milioni di Euro non è stato difficile racimolarli (mancava solo il tempo perché il denaro c'era eccome) per patron Della Valle.

Sono partiti, se ne sono andati tra le verdi colline, lasciano l'Adriatico per tuffarsi nel Tirreno. Attenzione ragazzi lì è molto più profondo il mare!

Non posso credere a ciò che ho letto, leggo e mi viene riferito dalle mie fonti attendibilissime. Che delusione…eppure avevo puntato tutto su quei due. Avrei scommesso qualsiasi cosa (forse non proprio qualsiasi) sul Trilogy e sul suo eventuale (a fine anno) passaggio ad una grande di serie A.

I soldi, la strategia di mercato, l'interesse sono questi i valori che contano. Due milioni di Euro? Quattro miliardi delle vecchie lire? "E diamoglieli sti due", avranno pensato Benigni, Ubaldi e compagni. Tanto vuoi o non vuoi noi siamo bravi (o fortunati ?) e ce la caviamo sempre.

Fattostà che non mi scende. Un groppo in gola che non va né su né giu. Me lo spiegate adesso chi detterà i tempi a centrocampo e, soprattutto, chi si involerà sulla fascia sinistra? E non mi rispondete Di Venanzio perché allora volete veramente che io vi tratti male.

Venduti. Ceduti alla corte del dio quattrino.

Questo calcio non mi piace, non mi piace il mercato di gennaio, non mi piace Della Valle e non mi piace il colore viola.

"Basta io non ci gioco più" avrei detto se fossi stata ancora una bambina.

"Non gioco più me ne vado" avrebbe intonato Mina.

Ma io non sono più una bambina (mio padre avrebbe qualcosa da dire sull'argomento) e non sono neppure Mina (beh, la voce quasi quasi) per cui io resto qui a guardare lo spettacolo che  mi propongo e commento, applaudo e critico. Il mio pensiero non è in vendita!

I Gracchi non ci sono più e ora alla povera affranta Cornelia senza i suoi gioielli toccherà indossare solo simpatica bigiotteria.

26/12/2003





        
  



1+2=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Sport

10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
05/01/2020
GROTTAMMARE - SASSOFERRATO G. 1 - 0 (segue)
05/01/2020
Un Porto D'Ascoli super vince e convince contro il Marina con 4 reti (segue)
04/01/2020
Un buon Centobuchi cede ai colpi precisi della Civitanovese. (segue)
28/12/2019
Grottammare Calcio chiude l'andata (segue)
22/12/2019
GROTTAMMARE - AZZURRA COLLI 0 - 0 (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji