Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Seconda sconfitta consecutiva per la Fermana. L'Acireale si impone per 2 - 1 .

Fermo | Adesso sembra essere a rischio la panchina di Bortoletto. Le eventuali decisioni verranno prese nelle prossime 48 ore.

di Fabrizio Ferri

Fermana – Acireale  1 – 2

 Fermana: Chiodini, Bonetto ( 72' Mancino ), Lacrimini, Di Deo, Bonfanti, Pellegrini, Pirro, Pacini, Bucchi, Perra, Smerilli ( 84' Belli ). All: Bortoletto.

Acireale: Polito, Nigro, Danotti ( 66' Mortelliti ), Garzon, Paschetta, Lo Monaco, Russo ( 84'Anastasi ), Cardinale ( 6' Campofranco ), Mastrolilli, Delle Vedove, Suriano. All: Costantini.

Arbitro: Velotto di Grosseto

Reti: 18' Suriano, 55' Di Deo ( Rig ), 60' Russo.

Note: Ammoniti Pacini, Perra, Garzon, Campofranco e Suriano. Angoli 7 / 4 per l'Acireale. Spettatori 1000 circa.

Non c'è l'ha fatta la Fermana a fermare l'impressionante marcia dell'Acireale. Ancora una vittoria per l'organico di mister Costantini che in virtù di tale risultato e con il contemporaneo pareggio della Viterbese, è la nuova capolista del campionato. Siciliani bravissimi nelle ripartenze con la Fermana un po' contratta che non è riuscita a vincere il confronto a centrocampo. In evidenza Russo e Suriano che sulle fasce di competenza hanno messo a dura prova la retroguardia canarina.

La Fermana partiva bene e al 7' dal fondo Lacrimini operava un traversone sul quale Smerilli arrivava con un attimo di ritardo. Al 18' ospiti in vantaggio: Smerilli subiva un fallo in area di rigore, l'arbitro lasciava proseguire, la sfera arrivava a Mastrolilli che lanciava Suriano che si presentava solo davanti a Chiodini che veniva trafitto con un tiro rasoterra. La compagine siciliana insisteva e Mastrolilli metteva di poco all'lato un assist di Suriano. Al 32' la Fermana confezionava una buona occasione per pareggiare, ma Bucchi calciava debolmente e Polito bloccava senza difficoltà. L'undici di Bortoletto prova a cambiare l'inerzia della partita e nella ripresa al 55' perveniva al pareggio grazie ad un calcio di rigore concesso per l'atterramento in area di rigore di Di Deo. Dal dischetto Di Deo batteva il portiere avversario con un tiro preciso sulla sinistra.

A questo punto la gara diventava ancora più piacevole e al 59' l'Acireale si rifaceva vivo in avanti con Garzon con un tiro dall'limite sul quale si opponeva Chiodini. Al 60' l'Acireale tornava in vantaggio: Angolo di Suriano, palla a mezza altezza sulla quale si tuffava letteralmente Russo che di testa riusciva a depositare il pallone nell'angolo più lontano. La Fermana provava a reagire con Perra che per ben due volte andava la tiro con la mira però non precisa. L'ultima speranza della Fermana si spegne con un tiro di Belli che finisce fuori di un niente alla sinistra di Pulito. 

A rischio dopo questa sconfitta la panchina di Bortoletto. Per il suo destino saranno decisive le prossime 48 ore.

14/12/2003





        
  



3+5=

Altri articoli di...

Fermo

06/04/2007
An: "Vinceremo al primo turno" (segue)
06/04/2007
Fermana: festa insieme al Comune per la Promozione (segue)
06/04/2007
Concerto di Pasqua con il Trio Sabin (segue)
06/04/2007
Blitz del Corpo forestale: sequestrato anche il canile di Capodarco (segue)
06/04/2007
Parte il dizionario della cucina marchigiana (segue)
06/04/2007
Basket: l'Elsamec si rovina la festa (segue)
06/04/2007
Acquista la casa all'asta e la proprietaria si vendica avvelenandole le piante (segue)
05/04/2007
Due arresti per le rapine alle tabaccherie: ma i due sono già in carcere (segue)

Sport

13/04/2011
Ginnastica: al Palasavelli una gara internazionale in vista dei mondiali (segue)
08/04/2011
Tutto pronto per la corsa “Donna Rosa” (segue)
02/04/2011
Il Festival degli scacchi torna a P.S.Giorgio per 5 anni (segue)
13/10/2010
Parco dello Sport, domenica il taglio del nastro (segue)
29/07/2010
La U.S. Fermana parte in ritiro (segue)
27/07/2010
Altri tre innesti per la U.S.Fermana (segue)
26/07/2010
Nuovi acquisti per la U.S.Fermana (segue)
26/07/2010
U.S. Fermana : il nuovo allenatore è Giovanni Cornacchini‏ (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji