Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Nessuno ha lanciato la spugna per l'Ascoli sul ring di Tempio Pausania!

Ascoli Piceno | Considerazioni semiserie sulle gesta dolciamare dell'Ascoli Calcio.

di Federica Poli

Cagliari – Ascoli?

Bella partita, bellissima partita!

Vedere l'Ascoli giocare in quel di Tempio Pausania contro il Cagliari di Zola, Esposito e Suazo è senza dubbio uno spettacolo. Per i sardi naturalmente!

Inizia la gara e i bianconeri sono già in assetto: "prima di tutto non prenderle".

L'immagine che mi viene in mente è quella del pugile messo all'angolo che si protegge il viso coi guantoni stretti stretti ad incassare i pugni dell'avversario inferocito, nella spasmodica attesa del gong liberatorio.

Stasera nessuno ha lanciato la spugna sul ring per porre fine allo strazio cominciato al 13' con il gol di Mauro Esposito gioiellino della squadra isolana. Nessuno si è degnato di soccorrere undici ragazzi preda delle corse di Suazo e dell'estro di Zola .

Sabato è Festa ehm, Sabato e Festa, poi, hanno chiuso il fortino sardo lasciando solo e spaesato Robertone Sosa. El pampa mi ha davvero intenerito quando, con fare minaccioso, si è rivolto a colui che aveva osato spingere a terra l'amico indiavolato Pià. Mi ha ricordato il tempo della scuola quando il mio compagno di classe, il più grosso, il ripetente che non entrava più nel banco, veniva in soccorso se qualcuno osava offendere la piccola, occhi dolci, indifesa (mica tanto) Federica.

Al 17' del secondo tempo poi, solito copione, Suazo dribbla tutti i difensori, et voilà 2 a 0. Facile facile.

Ma noi non ci arrendiamo, almeno in cartellini gialli, dobbiamo vincere la gara e Martinelli si fa espellere.

Intanto, non avevo notato che in campo al posto di Pippo Antonelli, c'è un incontrista, nostra vecchia conoscenza: tale braveheart Caracciolo. Nulla muta!

E siamo pure in dieci! Ora è come "sparare sulla Croce Rossa!"

A tempo quasi scaduto, Ventura ci dà una mano (si fa per dire) e fa uscire Gianfranco Zola per inserire Christian Bucchi.

Perché non concedere, l'ormai inevitabile, momento di gloria anche al nuovo entrato?

Quell'indice alzato al cielo e quel bacio alla fede mi fanno desistere da qualsiasi commento cattivo sul gol. Nota a margine, invece, per "mentofasciato" Micillo che se la poteva e, soprattutto, ce la poteva, risparmiare questa paperetta.

Or ora, mi sovviene una domanda: ma che programma inizia il prossimo week-end? "Torno sabato e…tre!" ….a zero!

24/09/2003





        
  



5+1=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Sport

27/10/2022
Completamente rinnovato il crossodromo comunale di “San Pacifico” (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
26/10/2022
Correre in sicurezza tra Acquasanta Terme ed Ascoli Piceno (segue)
10/10/2022
8 e 9 ottobre si assegna lo scudetto (segue)
07/10/2022
Il Codacons chiede l’estradizione in Italia di Robinho condannato per violenza sessuale (segue)
07/10/2022
Settore giovanile, Serie A2 girone B (segue)
07/10/2022
Il 15° Rally delle Marche si terrà il 12 e 13 novembre a Cingoli (Macerata), la sua “sede” storica (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji