Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

La ‘Giovanile orchestra di fiati' stasera a Ripatransone.

Ripatransone | Verrà eseguita la ‘Leo Ripanus Suite', musica in cinque tempi. Teatro Mercantini, ore 21.

di Giovanni Desideri

La 'Giovanile Orchestra di Fiati' si esibirà questa sera, giovedì 28 agosto, a Ripatransone al Teatro Mercantini, con inizio alle ore 21, nell'esecuzione della 'Leo Ripanus Suite', musica in cinque tempi composta da uno dei suoi componenti e fondatori, Lorenzo Della Fonte.

L'orchestra è costituita da strumentisti provenienti da varie parti d'Italia, è stata fondata nel 1995 da Roberto Vespasiani e Lorenzo Della Fonte, fino a diventare punto di riferimento e confronto per il movimento bandistico provinciale, regionale e non solo.

Lorenzo Della Fonte, in particolare, è il direttore di banda italiano più apprezzato all'estero: come ospite ha infatti diretto prestigiose orchestre di fiati in Europa, Nord e Sud America. Come compositore è autore di brani originali e trascrizioni, pubblicati da varie etichette; suoi lavori sono stati premiati in concorsi di composizione internazionali.

La 'Leo Ripanus Suite', come si diceva, si compone di cinque tempi. Il primo tempo (Omaggio Ouverture) è un omaggio al più grande compositore della terra marchigiana: Gioacchino Rossini e alle sue frizzanti 'Ouverture'.

Il secondo tempo (Luchina, Virginia, Donna Bianca: eroine e donne ripane) celebra le gesta delle donne che hanno avuto un ruolo rilevante nella storia ripana: Luchina, Virginia, Donna Bianca.

Il terzo tempo (Il Redentore) è quello centrale dell'opera, composto a partire dalla testa di un antico canto gregoriano, il responsorio 'Surrexit Dominus vere' (Il Signore è veramente risorto) come tema principale.

Il quarto movimento (Il Cavallo di Fuoco) rende omaggio alla festa del 'Cavallo di Fuoco' che si tiene la domenica dopo Pasqua. Quasi un 'quadro sinfonico'. La registrazione autentica dei suoni della festa fa da sfondo alla prima parte, mentre la seconda riprende la scansione ritmica gridata dalla gente durante il folle percorso del Cavallo. La terza e ultima parte, con le sue percussioni, chiude energicamente il movimento.

Il quinto e conclusivo tempo (Finale: Saltarello marchigiano 'alla vendemmia') è infine un omaggio all'attività della vendemmia e, in senso più lato, a tutto quel che ha a che fare con la vite, il vino, la cui qualità sta facendo conoscere Ripatransone in tutta Italia. Il tema è quello di un antico saltarello marchigiano, preso e ripreso in variazioni sia aleatorie (introduzione), che ben ritmate e più solide.

28/08/2003





        
  



2+2=

Altri articoli di...

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Cultura e Spettacolo

31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
27/10/2022
53 anni di Macerata Jazz (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
20/10/2022
La Nuova Barberia Carloni apre un tris di spettacoli (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji