Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Alitalia: i sindacati convocano un nuovo sciopero per il 9 ottobre

| ROMA - I sindacati giudicano ''inaccettabili le posizioni dell'Alitalia sulla procedura aperta dalla societa' per il trasferimento di ramo d'azienda relativo alle attivita' di servizi informatici ed amministrativi”

Lo Snaut ha indetto altre 24 ore di sciopero a sostengo della vertenza generale sul trasporto aereo, e degli assistenti di volo Alitalia in particolare, anche per il 9 ottobre. L'organizzazione sindacale chiede un ''autorevole ed urgente intervento del governo'' per definire la politica di settore e per un intervento su Alitalia ''quale azionista di maggioranza'' – afferma il segretario nazionale Pietro Zannoni. Lo Snaut e il Sult ribadiscono la richiesta gia’ fatta ai tavoli sindacati-Governo, anche il ripristino di corrette relazioni industriali, sia a livello aziendale sia istituzionale.

I sindacati giudicano ''inaccettabili le posizioni dell'Alitalia sulla procedura aperta dalla societa' per il trasferimento di ramo d'azienda relativo alle attivita' di servizi informatici ed amministrativi” – ribadisce il segretario. I sindacati SNAUT, SULT, CGIL, CISL, UIL, UGL e UP, dopo un’illustrazione dal parte di Alitalia del piano di riassetto industriale ha richiesto il ritiro della procedura avviata e un immediato intervento del Governo. i sindacati intanto, hanno chiesto un nuovo incontro con vertici dell’azienda, per definire il quadro di quelle iniziative di carattere amministrativo sottoscritte dal governo e che i sindacati sollecitano da tempo in quanto disattese.

Lo SNAUT insieme al SULT e alle sigle confederali, e’ per la disapprovazione del piano di riassetto Alitalia, piano che invece ora improvvisamente il Governo intende sostenere non promuovendo,almeno per il momento, alcun intervento in finanziaria”, a dispetto di precedenti sottoscrizioni da parte dell’esecutivo ratificate negli stessi accordi tra le parti” afferma Mauro Nuccitelli ex dirigente nazionale Uil, ora quadro dirigente SNAUT. “Piano che il governo invece intede accettare se non addirittura sostenere, come e’ potuto emergere durante l’incontro con il Ministro Alessandro Bianchi, in cui le posizioni del Ministro sono risultate ai sindacati di sua approvazione al piano industriale di Cimoli”. “Alitalia, inoltre, - prosegue - ha avviato la cessione del ramo informatico dell’Azienda, con l’approvazione del Ministro Bianchi. Il nostro sindacato chiedera’ nuovamente un intervento in finanziaria e si dara’ battaglia per la rimozione di Cimoli e degli attuali vertici di Alitalia” – conclude il dirigente Nazionale.

23/09/2006





        
  



3+1=

Altri articoli di...

Fuori provincia

23/05/2018
Dal 22 al 27 maggio3^ edizione di Un Castello di Birra (segue)
18/05/2018
Arrestato terzo componente della rapina alla farmacia Ciucani (segue)
08/05/2018
34° Cabaret, amoremio! vince Claudio Sciara (segue)
07/05/2018
GIUSEPPE OTTAVIANI, ‘il campione' ultracentenario testimone della longevità delle Marche (segue)
04/05/2018
Bando del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 sul sito della Regione Abruzzo (segue)
04/05/2018
Bando del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 sul sito della Regione Abruzzo (segue)
25/04/2018
La 9^ edizione del Premio Letterario Nazionale Città di Grottammare ha i suoi vincitori (segue)
20/04/2018
Le Marche a Tokyo con Ice per i 50esimi del Rosso Piceno e Verdicchio di Jesi (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino