Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Referendum: Rutelli, "non andrò a votare"

| ROMA - "Il si' fa un macello e produce una legislazione inaccettabile". Gelo e critiche nel centrosinistra, timidi apprezzamenti nel centro destra.

di Alberto Premici

Si avvicina l'appuntamento referendario del 12 e 13 giugno e continuano le prese di posizione dei politici di spicco in entrambi gli schieramenti.

L'ultima è quella di Francesco Rutelli, leader della Margherita che nel corso di un incontro con la stampa convocato ad hoc , precisando di non parlare a nome del suo partito ma a titolo personale, afferma: "Io mi asterro' dal voto ai referendum sulla fecondazione assistita. Il sì fa un macello e produce una legislazione inaccettabile. Chi vota no, involontariamente aiuta la battaglia del si'. L'astensione e' l'atto piu' efficace e produttivo".

"Valuto come una forzatura e un errore il fatto che alcuni partiti della Federazione hanno compiuto la scelta, come partiti, di promuovere i 4 referendum sulla procreazione assistita: per la mancata informazione ai partner su una iniziativa rilevante, assunta in modo unilaterale".

Il presidente della Margherita sostiene inoltre che la proposta di referendum sui temi della bioetica contrasta con il programma elettorale che l'Ulivo ha presentato agli elettori nel 2001". 

Molte le reazioni nel mondo politico alle dichiarazioni di Francesco Rutelli:

Per Sandro Bondi (FI) "La posizione espressa da Francesco Rutelli sulla legittimità dell'astensione, sulla complessità dei contenuti del referendum e l'accento posto sui limiti della tecnica e l'intangibilità della persona umana, è una posizione di grande importanza e di grande significato".

Luca Volontè (UDC): “Grande apprezzamento per la posizione di Francesco Rutelli sul prossimo referendum e sui temi della vita perché la difesa dei valori fondamentali è la premessa di un bipolarismo maturo e adulto, di cui si sente oggi più che mai il bisogno”.

Piero Fassino (DS) "Rutelli non andrà a votare? E' una sua posizione lecita e legittima. Noi siamo convinti che le nostre siano delle buone ragioni".

Maurizio Gasparri (AN) "E' possibile che dietro la decisione di Rutelli di astenersi vi possano essere ragioni strumentali. E' infatti evidente come in questi giorni Rutelli stia assumendo una serie di posizioni che probabilmente mirano più alla leadership di uno schieramento neocentrista futuro da contrapporre alla sinistra, anche facendo leva su spezzoni di centro del centrodestra".

Fausto Bertinotti (Prc) "L'uscita colpisce molto. è un atto che va valutato politicamente perchè nuoce ad una battaglia di civiltà che dovrebbe impegnare tutte le forze progressiste".

Roberto Calderoli (Lega Nord) "Chi è veramente interessato a non fare raggiungere il quorum avrebbe dovuto dirlo prima, visto che nelle ultime due settimane meno se ne parlerà e meglio sarà".

Adolfo Urso (AN) "Dal leader della Margherita, Francesco Rutelli arrivano parole sensate, soprattutto quando sottolinea che il si' al referendum provocherebbe un macello e una legislazione inaccettabile".

04/06/2005





        
  



4+2=

Altri articoli di...

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

Fuori provincia

14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
02/11/2022
Glocal 2022: dove i giovani diventano protagonisti del giornalismo (segue)
02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji