Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Condono: spetta allo Stato stabilire quali opere sanare e non alla Regione Marche.

| Nessun potere alle regioni di modifica dei limiti massimi di ampiezza. Respinto il ricorso della Regione Marche con una sentenza della Corte Costituzionale.

di Alberto Premici

La Corte Costituzionale ha fatto chiarezza sul presunto diritto di discrezionalità sostenuto dalla Regione Marche, quest'ultima promotrice di un ricorso  in tal senso nel febbraio 2004.

Con la sentenza n. 70 dell'11 febbraio 2005, viene confermato quanto già stabilito nella precedente 196/2004 e cioè che solo lo Stato, attraverso le sue leggi, può determinare i parametri di ciascuna sanatoria, definendo soprattutto quali opere abusive possono beneficiarne, il limite temporale di realizzazione delle opere condonabili e, soprattutto, le volumetrie massime sanabili.

La sentenza, che ha visto costituirsi in giudizio come prassi impone il Presidente del Consiglio dei Ministri, rappresentato e difeso dall’Avvocatura generale dello Stato, sancisce quindi l’infondatezza della censura prospettata dalla Regione Marche, sostenendo tra l'altro che la materia è "riconducibile alla potestà legislativa esclusiva dello Stato prevista dall’art. 117, secondo comma, della Costituzione, e precisamente nella lettera g) – “organizzazione amministrativa” – e nella lettera s) – “tutela dell’ambiente”.

Nel dispositivo quindi  si "dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 4, comma 125, della legge 24 dicembre 2003, n. 350 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2004), sollevata dalla Regione Marche, in relazione all’art. 117, terzo e quarto comma, della Costituzione".

18/02/2005





        
  



3+1=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Fuori provincia

15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
28/12/2019
Le Marche terra di presepi (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
23/08/2019
La fine per gli Amici del Teatro Fermano (segue)
17/08/2019
Il 20 agosto a Roccaraso Valeria Di Felice presenta “Il battente della felicità” (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
29/06/2019
OPERAZIONE "RAIL ACTION DAY-ACTIVE SHIELD" NELLE MARCHE, L'UMBRIA E L'ABRUZZO (segue)
13/06/2019
Indagine della Guardia di Finanza sulle macerie Post-Sisma 2016 (segue)

Economia e Lavoro

08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
30/11/2019
Riasfaltato la zona del Molo Sud (segue)
26/11/2019
Progetto europeo BE YOUR BOSS! (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
20/10/2019
VERSO DUBAI EXPO 2020 (segue)
10/08/2019
SMARTEAM, Capofila Progetto Europeo ERASMUS PLUS (segue)
28/07/2019
Gate-away.com: uno straordinario esempio di imprenditoria di successo (segue)
29/05/2019
Foodiestrip e Associazione Albergatori "Riviera Delle Palme" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji