Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Euroregione Adriatico-Ionica: le Marche invitate alla firma del protocollo

| TRIESTE - La proposta dal congresso delle Autorità Locali e Regionali coinvolge Governi, Regioni, Province e città adriatico-ioniche

di Alberto Premici

Le nostra regione potrebbe far parte di un'Euroregione adriatico - ionica. E' questa la proposta dal CPLRE (Congresso delle Autorita' Locali e Regionali) che vede coinvolti Governi, Regioni ed anche singole province e città di Italia, Slovenia, Croazia, Serbia e Montenegro, Bosnia -Erzegovina, Albania e Grecia, nonche' del Consiglio d'Europa, dell'Unione europea, Commissione e Parlamento, e della Fao, l'organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura.
 
Lo scopo principale va nella direzione di una maggiore cooperazione delle realtà del bacini adriatico e ionico; un esempio fra tutti il coordinamento della pesca in tutto l'Adriatico, ma il progetto riguarda problematiche ambientali, del mondo del'agricoltura, del turismo e non ultime quelle relative infrastrutture come strade, autostrade, porti ed aeroporti.
 
Oltre alle Marche, sono state invitate alla firma del protocollo d'intesa Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria.

26/10/2004





        
  



1+2=

Altri articoli di...

Fuori provincia

14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
02/11/2022
Glocal 2022: dove i giovani diventano protagonisti del giornalismo (segue)
02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

Economia e Lavoro

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
02/11/2022
Glocal 2022: dove i giovani diventano protagonisti del giornalismo (segue)
02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
24/10/2022
Premi di studio della Banca del Piceno a 59 giovani (segue)
24/10/2022
Clinica Villa dei Pini: arriva l’innovativa Risonanza magnetica (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji