Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Enzo Baldoni ucciso senza pietà.

| Un altro civile italiano ucciso con crudeltà dal fanatismo e dall'intransigenza dell'integralismo islamico.

di Alberto Premici

Purtoppo è accaduto ed il giornalista free lance di Preci (PG), Enzo Baldoni ha seguito la sorte di Fabrizio Quattrocchi. La notizia è stata diffusa nella serata di ieri dall'emittente araba Al Jazira, che ha evitato di mandare in onda le immagini dell'esecuzione dell'italiano. Sembra che prima di essere ucciso Enzo abbia reagito energicamente per poi essere finito con un colpo di pistola. Dopo la spetata esecuzione è seguito il consueto comunicato : "L'Esercito Islamico in Iraq annuncia di aver giustiziato l'ostaggio italiano rapito in Iraq, su ordine del suo legittimo tribunale. L'Esercito annuncia che l'esecuzione dell'ostaggio risponde al rifiuto del governo italiano di ritirare i suoi soldati dall'Iraq entro 48 ore''.

Dopo la cattura di Baldoni si sono susseguite molte trattative ed iniziative diplomatiche per la sua liberazione e secondo fonti dell'intelligence, il contatto con i sequestratori stava dando i suoi frutti. Ma l'esecuzione brutale ha riportato tutti alla cruda realtà delle cose: nessuno spazio di trattativa o desistenza da parte dei rapitori.

Comprensibile sconforto per i familiari dell'apprezzato giornlista ed in tutta la cittadina di Preci in provincia di Perugia oltre che di tutti i colleghi che l'hanno conosciuto ed apprezzato.

La Procura di Roma intanto chiederà al Qatar di poter acquisire il video dell'esecuzione.
Enzo Baldoni, collaboratore di 'Diario', era scomparso lo scorso giovedi' durante il tragitto tra Baghdad e Najaf. Il martedì successivo la televisione al Jazeera mandava in onda un video con le sue immagini che ne confermavano il rapimento rivendicato dall' Esercito islamico dell'Iraq. In un comunicato il gruppo terrorista lanciava un ultimatum al governo italiano: 48 ore di tempo per ritirare le truppe dall'Iraq o la morte del nostro connazionale. Ieri sera il tragico epilogo.

27/08/2004





        
  



5+5=

Altri articoli di...

Fuori provincia

15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
28/12/2019
Le Marche terra di presepi (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
23/08/2019
La fine per gli Amici del Teatro Fermano (segue)
17/08/2019
Il 20 agosto a Roccaraso Valeria Di Felice presenta “Il battente della felicità” (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
29/06/2019
OPERAZIONE "RAIL ACTION DAY-ACTIVE SHIELD" NELLE MARCHE, L'UMBRIA E L'ABRUZZO (segue)
13/06/2019
Indagine della Guardia di Finanza sulle macerie Post-Sisma 2016 (segue)

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji