Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Pacco bomba a casa di Romano Prodi

| Conteneva un libro. Nessun danno al presidente UE. Solidarietà da tutti i principali esponenti politici italiani.

di Alberto Premici

Un pacco postale è esploso nella casa bolognese di Romano Prodi. Aperto proprio dal presidente dell'UE, conteneva un libro nel quale era stata posta la polvere pirica collegata al meccanismo d'innesco che ha provocato una fiammata improvvisa. Nessuna lesione o danno, ma tanto spavento. Il pacco era stato consegnato alcuni giorni fa ma aperto solo oggi insieme alla posta ricevuta.

Immediate le reazioni di sdegno e solidarietà da parte di tutti gli uomini politici. Il Presidente del Consiglio Berlusconi ha subito telefonato per assicurarsi delle sue condizioni di salute mentre Casini si è recato direttamente a casa Prodi. Telefonate anche dal Presidente della Repubblica Ciampi mentre Fini ha dichiarato ''sincera solidarieta' a Romano Prodi, incredulita' e sdegno per il vile attentato di cui e' rimasto vittima''.

Romano Prodi è sceso poco dopo in strada ed ha raccontato ai primi cronisti l'accaduto; tranquillo come sempre ha detto: ''Vi ringrazio per l'interessamento. Nessun danno di nessun tipo. Proprio nulla. Aprivo la posta che mi e' arrivata in questi giorni. Per fortuna con la cautela che uso da quando ci sono stati questi avvertimenti, ho aperto un pacchetto in cui c'era un libro, ironia era 'Il Piacere' di D'Annunzio, non so se ci fosse dell'ironia in questo senso, e lo tenevo abbastanza lontano. C'e' stata una gran fiammata ma nessun danno, solo ad alcuni mobili e un tappeto''.

27/12/2003





        
  



5+5=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji