Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Senza tregua l'attività di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti della Polizia di Stato

Grottammare | Arrestati un albanese, H.M. 45enne, ed un italiano di 50 anni per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell'ambito dell'attività di prevenzione e repressione del crimine diffuso sul territorio, in particolare al fine di reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti lungo la riviera, gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile ascolana, nella tarda serata di ieri hanno arrestato un albanese, H.M. 45enne, ed un italiano di 50 anni per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

L'attività di polizia ha origine da alcune segnalazioni relative al fatto che un sambenedettese fosse solito incontrare svariati consumatori di sostanze stupefacenti al molo del porto rivierasco; nella giornata è stato effettuato un sevizio di controllo da personale della Squadra Mobile ascolana, l'italiano è stato intercettato mentre rincasava a bordo di uno scooter, dopo essersi incontrato con un uomo che, nei pressi di uno chalet di Grottammare, veniva visto consegnargli un pacchetto. 

Dal controllo effettuato emergeva che, in un sacchetto del pane, era celata una confezione termosaldata contenente una cinquantina di grammi di cocaina purissima.

La successiva perquisizione dell'abitazione in via Carducci ha permesso di scoprire un vero e deposito ove l'uomo deteneva grasse quantità hashish: due tavolette ed una decina di panetti di 100 grammi ognuno, oltre ben 44 ovuli di 10 grammi ciascuno, per un totale di oltre 3 kg di hashish pronto per essere immesso sul mercato dello spaccio al dettaglio. 

Altro personale dell'Antidroga della Squadra Mobile ascolana nel frattempo non perdeva di vista l'uomo che aveva consegnato la cocaina al 50enne; dalla perquisizione dell'abitazione del 45enne albanese, in via Fiscaletti, venivano trovate altre 3 dosi di cocaina pronte per essere spacciate al dettaglio. 

I due sono stati arrestati e per loro si sono aperte le porte del carcere di Marino del Tronto, in attesa dell'udienza di convalida. 

07/02/2019





        
  



4+4=

Altri articoli di...

San Benedetto

24/04/2019
PD:"Il 25 Aprile è la festa della Liberazione dalla dittatura nazifascista dell'Italia". (segue)
24/04/2019
"L'Ospedale dove investire è sotto gli occhi di tutti e si chiama Madonna del Soccorso". (segue)
20/04/2019
Grande partecipazione al convegno sulla violenza in famiglia, organizzato dalla LZ Investigazione (segue)
19/04/2019
First Aid One Italia avrà il servizio trasporti non prevalentemente sanitari delle Aree Vaste 3 e 5 (segue)
19/04/2019
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE all'ISC NORD (segue)
18/04/2019
Non giriamoci dall'altra parte: Fiammetta Borsellino incontra il Liceo Classico Leopardi (segue)
17/04/2019
A scuola con la Guardia di Finanza: (segue)
17/04/2019
26° EDIZIONE DEI GIOCHI MATEMATICI (segue)

Cronaca e Attualità

22/04/2019
Conferenza stampa per la conclusione de "I cento cammini" (segue)
20/04/2019
Grande partecipazione al convegno sulla violenza in famiglia, organizzato dalla LZ Investigazione (segue)
19/04/2019
First Aid One Italia avrà il servizio trasporti non prevalentemente sanitari delle Aree Vaste 3 e 5 (segue)
17/04/2019
A scuola con la Guardia di Finanza: (segue)
17/04/2019
Violenza in Famiglia: se ne parla con Roberta Bruzzone, Roberto Mirabile e Lucia Zilli (segue)
16/04/2019
Serata Saharawi: oltre 5000 € per l' accoglienza sanitaria dei bambini (segue)
13/04/2019
L'Ing. Pietro Guidi Massi ci ha lasciati (segue)
13/04/2019
Monteprandone capofila nel progetto Open Fiber (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino