Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

OPERAZIONE ANTIDROGA “BOXER”

Ascoli Piceno | ESECUZIONE DI NUMEROSE ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE DI PERSONE RITENUTE RESPONSABILI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI.

La Polizia di Stato, al termine di lunghe indagini durate oltre un anno e coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, ha sgominato una pericolosa organizzazione, composta prevalentemente da cittadini tunisini, che riforniva di eroina il mercato della riviera adriatica della provincia ascolana.

Da qualche tempo si aveva avuto modo di constatare un'allarmante recrudescenza dello spaccio di eroina, droga ritenuta fino a qualche tempo fa "demodé" ed appannaggio delle classi sociali più basse, surclassata dalla più modaiola cocaina. Riscontri sul territorio avevano invece fatto emergere una prepotente ribalta dell'eroina, ormai utilizzata in maniera trasversale, specialmente da giovanissimi. L'enorme pericolo sociale di tale droga induceva gli investigatori della Squadra Mobile a rivolgere la loro attività su tale fenomeno, accertando che ormai il monopolio del mercato dell'eroina era ad opera dell'etnia tunisina, da sempre ben presente sulla riviera sanbenedettese.
Le prime indagini facevano emergere come gli spacciatori tunisini facessero proselitismo tra giovani tossicodipendenti italiani, inducendoli a condotte di spaccio dietro promessa di consegna dello stupefacente a loro necessario: l'alta assuefazione e dipendenza di tale droga induceva le giovani vittime a ripetute e continue cessioni di dosi ad altri tossicodipendenti.
Ricostruita tale allarmante dinamica, corroborata da evidenti prove di reato e importanti risultanze investigative, la Procura della Repubblica di Ascoli Piceno riteneva di chiedere all'Ufficio del G.I.P. del capoluogo l'emissione di svariate misure cautelari personali, al fine di stroncare il gruppo criminale indicato, richiesta pienamente accolta.

Contemporaneamente all'esecuzione delle misure, sono state effettuate molte perquisizioni domiciliari finalizzate a riscontare quanto acquisito nell'indagine.

11/12/2018





        
  



2+3=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
14/07/2019
Polizia di Stato e Carabinieri arrestano un 19enne per i reati di maltrattamento in famiglia (segue)
08/07/2019
PROTOCOLLI DI ENHANCED RECOVERY IN CHIRURGIA - TEORIA E PRATICA CLINICA (segue)
28/06/2019
Montefiore, Festa del quartiere San Giovanni (segue)
28/06/2019
Ama Festival 2019 "Facciamo che io ero un albero" (segue)
10/06/2019
Piano pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Carisap (segue)
31/05/2019
Cambio al vertice della Sezione Polizia Stradale di Ascoli Piceno (segue)
22/05/2019
Premio della critica del concorso "Quando il bene diventa virale" (segue)

Cronaca e Attualità

14/07/2019
Polizia di Stato e Carabinieri arrestano un 19enne per i reati di maltrattamento in famiglia (segue)
12/07/2019
Premio fedeltà a due turisti trentini (segue)
12/07/2019
Il Dott. Giorgio De Signoribus Direttore U.O.C. di Oncologia Medica Area Vasta 5 va in pensione. (segue)
12/07/2019
Guardia Costiera: incrementati i controlli sulla filiera della pesca. (segue)
08/07/2019
PROTOCOLLI DI ENHANCED RECOVERY IN CHIRURGIA - TEORIA E PRATICA CLINICA (segue)
06/07/2019
CERIMONIA PASSAGGIO DEL MARTELLETTO 5 LUGLIO 2019 AL ROTARY SAN BENEDETTO DEL TRONTO (segue)
01/07/2019
Passaggio del martelletto del Rotary Club San Benedetto del Tronto nord (segue)
29/06/2019
OPERAZIONE "RAIL ACTION DAY-ACTIVE SHIELD" NELLE MARCHE, L'UMBRIA E L'ABRUZZO (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino