Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Ascoli e il travertino: la storia della città

Ascoli Piceno | FAP Marmi espone al MarmoMacc 2014, in collaborazione con Piceno Promozione, una riproduzione in travertino dei principali monumenti cittadini.

Marmomacc è uno dei più importanti appuntamenti internazionali per la commercializzazione e l’aggiornamento professionale di tutti i comparti del “sistema marmo”: quest’anno, ci saranno più di 1.400 espositori da 56 nazioni, con 75mila metri quadrati netti di spazi commerciali e aree riservate agli “special show”. Dal 24 al 27 settembre prossimo, alla Fiera di Verona, ci sarà anche FAP Marmi che esporrà...un’intera città: Ascoli Piceno. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Piceno Promozione, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ascoli Piceno presieduta da Gino Sabatini, vuole esaltare la “città del travertino” per antonomasia, con l’intento di indagare tra i suoi monumenti per far comprendere il legame tra la pietra e gli altri materiali, poiché il travertino ha un carattere peculiare, capace di legare con qualsiasi elemento creando spazi e architetture diverse che segnano il tempo.

Riteniamo – ha dichiarato Ivo Guaiani, membro del Consiglio di Amministrazione di Piceno Promozione, azienda speciale della Camera di Commercio di Ascoli Piceno – che sia importante rilanciare il comparto del travertino e tutto l’indotto, come uno dei settori trainanti di una ripresa economica per il territorio. Il concept dell'esposizione, ideato dallo studio Arkteam Architetti di Ascoli Piceno, presentato dalla Fap Marmi di Acquasanta Terme al Marmomacc 2014 ripropone dunque lo scenario della città di Ascoli, con i suoi edifici scolpiti nel travertino connessi ad altri elementi.

Il profilo dei monumenti in pietra incontra il corten, l'ottone, l'acciaio, seguendo l'andamento della città di Ascoli dal Caffè Meletti alla Cattedrale di Sant'Emidio. Il travertino ascolano, infatti, si anima a contatto con un'altra materia: l'idea centrale è l'intersezione dei diversi elementi, siano essi naturali che artificiali (persino la luce riesce) pur se il dominio del profilo rimane in ogni caso del travertino. Il messaggio è quindi chiaro: il travertino è un materiale unico, utilizzato fin dall'antichità, ma in ogni caso capace di evolversi nel tempo e di camminare insieme a tutti gli altri elementi. Le stesse caratteristiche della “sua” città, Ascoli Piceno.

24/09/2014





        
  



5+1=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
27/10/2022
53 anni di Macerata Jazz (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
20/10/2022
La Nuova Barberia Carloni apre un tris di spettacoli (segue)

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji