Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Prestito d'onore regionale: ultime chances per inoccupati e disoccupati

San Benedetto del Tronto | Martedi 24 un nuovo incontro informativo aperto a tutti.

Giorgio Fiori e Fausto Calabresi

Il 31 dicembre, termine ultimo per presentare i progetti di nuove imprese finanziabili con il prestito d'Onore regionale, è ormai alle porte e così la Confcommercio, in qualità di "Punto Informativo" ufficiale della Regione Marche, con l'intento di risollecitare le attenzioni degli inoccupati e disoccupati soprattutto giovani, verso una tale favorevole opportunità, pur se sino ad ora la stessa non ha avuto molto successo nel Piceno, ha promosso, di concerto con l'Ente Camerale, un nuovo appuntamento informativo per favorire appunto la nascita di nuove imprese, attraverso il sostegno regionale, che avrà luogo a San Benedetto del Tronto, domani, martedì 24 giugno, con inizio alle ore 15,00, presso gli uffici della stessa Associazione, in via Bianchi 36.

Il bando regionale infatti, a differenza di quello analogo emanato dalla Provincia, oltre alla concessione dei crediti a medio termine (senza garanzie) da 25 a 50 mila euro, a soggetti inoccupati e disoccupati (quindi anche tanti giovani) o in cassa integrazione, di età tra i 18 ed i 60 anni e a donne occupate "over 35", prevede, per quanti riescono ad accedervi, la possibilità di avere l'affidamento a tasso zero (invece del 3,20% previsto) almeno per i progetti dei proponenti residenti nei 17 comuni di competenza del Bim-Tronto, grazie all'impegno economico di questo Ente. I lavori convegnistici, coordinati dal direttore Giorgio Fiori, saranno caratterizzati dai saluti del presidente Confcommercio Fausto Calabresi, dell'assessore alle attività produttive del Comune di San Benedetto Fabio Urbinati e del vice presidente Giovani Imprenditori, Pietro Canducci, a cui seguiranno le relazioni tecniche di Antonio Secchi della Regione Marche, di Cristina Panara della Sida Group, di Domenico Luciani Capo Area Banca Marche, di Luigi Contisciani presidente Bim-Tronto e di Giuliano Bartolomei, della Fideas.

Toccherà quindi ai design Emilio Antinori e Carlo De Mattia, portare alla platea una interessante testimonianza sulle opportunità future provenienti dalla produzione digitale, da cui possono scaturire anche idee di imprese innovative. Pur se ci sono ancora 6 mesi di tempo per accedere ai benefici del Prestito D'Onore, i dirigenti Confcommercio evidenziano che il plafond a disposizione potrebbe ormai esaurirsi per cui raccomandano a tutti gli interessati di non lasciarsi sfuggire questa ennesima iniziativa informativa, (che tra l'altro è anche indispensabile per poter poi accedere alla domanda di credito) e di partecipare numerosi.

22/06/2014





        
  



2+5=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

San Benedetto

10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji