Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il mangiare buono e sano parla italiano

San Benedetto del Tronto | La vera particolarità è rappresentata dalla vocazione Bio e dal Km 0 e molto made in Marche

di Sabrina Cava

i tre giovani titolari

Quella bella e buona dieta mediterranea e sana che il mondo ci invidia.

In quest’ottica nasce una nuova realtà ristorativa  Senduiccerì”, in Via Balilla 44 a San Benedetto del Tronto.

Matteo Carminucci, Alessio Silvestri e Luca Traini sono tre giovanissimi, amici storici, che hanno pensato bene di buttarsi in questa avventura che non è la solita panineria.

Un locale arredato sui toni del bianco e del tortora, raffinato ma essenziale accoglierà chi vorrà trovare una valida alternativa alla solita pizza.

La vera particolarità è rappresentata dalla vocazione Bio e dal Km 0.

Tutti i prodotti della gastronomia, panini di ogni sorta, vegetariani, di pesce o carne e anche dolci sono tutti prodotti italiani, così come la fornita enoteca. Prodotti della filiera corta e molto Made in Marche.

Una cosa che forse mancava a San Benedetto, un locale fresco e giovane in cui presentare e proporre al turista le nostre eccellenze enogastronomiche senza gravarne  troppo il budget, specie in questo momento di difficoltà.

Frullati e centrifugati di frutta fresca vengono proposti come sostituto di un pranzo o per fare uno spuntino leggero.

Un locale che si propone per il pranzo e per la cena anche da asporto.

Allestito anche un bello spazio all’aperto in cui intrattenersi con gli amici ascoltando anche buona musica dal vivo.

Un fiore all’occhiello del locale è rappresentato dalla birra, tutta artigianale.

Ieri all’inaugurazione era presente anche il “Mastro Birraio”, giovanissimo anche lui, Marco Simoni.

La birra chiara che è stata offerta in degustazione è  prodotta da una sua ricetta esclusiva, al momento -dice -la birra può essere definita di ispirazione inglese in quanto viene prodotta con luppolo Inglese e Americano e malto Inglese e Belga, ma la ricetta si chiama “PIPPA” , acronimo di Picena Premium Pale Ale, perché  assicura Marco  a settembre, per mantenere fede con l’ispirazione e la vocazione del locale  si partirà con la trasformazione di questa birra in un prodotto tutto Made in Marche poiché  si inizierà la produzione solo con luppolo nostrano.

La birra comunque viene già prodotta nel birrificio di Montottone  Az. Agricola Moretti Luigi.

Il mangiare buono e sano parla Italiano.

20/06/2014





        
  



5+4=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Borse di studio "Avis San Benedetto del Tronto 2019" (segue)
12/09/2019
Reati Contro Il Patrimonio E Riciclaggio. (segue)
10/09/2019
Convegno ADP-UNIVPM - 11/14 settembre 2019 (segue)
09/09/2019
Controlli della Polizia Stradale. Nel mirino Alcool, Droga e irregolarità dei mezzi pesanti (segue)
30/08/2019
Ancora fiamme su Cupra (segue)

San Benedetto

19/09/2019
Fermana-Samb: al via la prevendita dei 700 tagliandi messi a disposizione. (segue)
18/09/2019
Samb-Modena in programma mercoledì 25 Settembre alle ore 18.30: al via la prevendita dei tagliandi (segue)
18/09/2019
Fermana-Samb:arbitrerà Luigi Carella di Bari (segue)
17/09/2019
SASSOFERRRATO GENGA - GROTTAMMARE 0 - 0 (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji