Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Al via il 66° congresso internazionale dei ferrovieri esperantisti

San Benedetto del Tronto | Fino a sabato 24 maggio eventi, mostre, conferenze nelle quali si parlerà una sola lingua

delegazione

Ha preso il via oggi, sabato 17 maggio, il 66° congresso internazione dei ferrovieri esperantisti. Il Congresso viene svolto in nazioni sempre diverse dalla Federazione Internazionale dei Ferrovieri Esperantisti (IFEF). A San Benedetto fino a sabato 24 maggio si parlerà una lingua unica, l’esperanto, che, nel rispetto della diversità delle culture e delle lingue, favorisce l'amicizia e l'idea della possibile pacifica convivenza internazionale.

 La federazione internazionale ferrovieri esperantisti comprende 18 associazioni nazionali, sia europee che no (sono comprese anche la Cina, il Giappone e da quest’anno anche Cuba) con oltre 1.500 membri. A San Benedetto arriveranno circa 150 iscritti provenienti da 19 nazioni diverse.

 L’esperanto, nato come lingua internazionale 125 anni fa, si propone come lingua ausiliaria da affiancare alle varie lingue nazionali nel rispetto della diversità delle culture e delle lingue di tutti i popoli, e non vuole sostituirsi a loro. I ferrovieri esperantisti cercano di diffondere la lingua, organizzano corsi ed altri incontri per favorire la corrispondenza e l’amicizia, insieme con la cultura ferroviaria e l’idea della possibile pacifica convivenza internazionale.

 Ricordiamo che la scelta della Riviera delle Palme è susseguente al contatto avuto nel 2011 dal presidente della Confcommercio Fausto Calabresi a Liberec in Repubblica Ceca, dove si stava svolgendo il congresso internazionale degli esperantisti, che propose San Benedetto del Tronto come sede del convegno italiano ricevendo poco dopo una risposta positiva dall’Amministrazione. Sia le serate musicali che si terranno alla Palazzina Azzurra, che le conferenze all’Hotel Calabresi, che il corso base gratuito di esperanto per conoscere la lingua sono aperte a tutti.

 Nel suo saluto l’assessore Urbinati ha ringraziato quanti hanno permesso la realizzazione del Congresso a San Benedetto e ha augurato a tutti i presenti una buona permanenza in città. Alla conferenza stampa c’erano Vito Tornillo e Romano Bolognese dell'associazione italiana ferrovieri esperantisti e organizzatori del congresso, Rodica Todor, presidente della Federazione Internazionale dei ferrovieri esperantisti, Sylviane Lafargue, vice presidente dell'associazione, Jan Niemann, rappresentante danese, Clara Bracke rappresentante belga, Han Zuwu cinese, Leopold Patek rappresentante austriaco, il presidente del Dopolavoro Ferroviario di San Benedetto, Luciano Londrillo, il vice presidente Tommaso Vitelli, il segretario Luigi Renzi.

 Maggiori informazioni sul congresso si può visionare il sito http://66ifef2014.over-blog.com/; sull’esperanto www.esperanto.it.

 

17/05/2014





        
  



2+2=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

14/02/2019
Attività di prevenzione antidroga al "Giardino Colucci" : intervento della Guardia di Finanza (segue)
11/02/2019
Unificati i servizi di prevenzione delle dipendenze (segue)
11/02/2019
Borse di studio per studenti delle superiori (segue)
11/02/2019
Auguri a Dea Cappella per i suoi 100 anni (segue)
10/02/2019
Inaugurata la mostra fotografica Frammenti di Storia il 9 febbraio presso la Prefettura di Ascoli (segue)
07/02/2019
Al Palasport "La Pace è servita!": il Meeting della Pace 2019 dell'ACR (segue)
07/02/2019
Senza tregua l'attività di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti della Polizia di Stato (segue)
04/02/2019
Partono dal "neo" gruppo le attività dei reparti territoriali nell'intera provincia (segue)

San Benedetto

17/02/2019
Samb-Fano: solo noia! (segue)
16/02/2019
Un Centobuchi rinato, ma nulla può ad un Atl. Ascoli superiore. (segue)
15/02/2019
Martedì 19 febbraio si parte per un “Viaggio alla Terra di Mezzo” (segue)
15/02/2019
Un punto importante per il Grottammare a Chiaravalle (segue)
14/02/2019
Paola Barbato presenta il libro “Io so chi sei". Conversa con la Scrittrice Eliana Enne. (segue)
14/02/2019
Simone Tempia e Gianluca Marinangeli domenica 17 febbraio per il quarto appuntamento di In Art (segue)
14/02/2019
Marco Candidi per il ciclo I Venerdi dell'Asilo Merlini presenterà il libro "Dal Dio Luna all'Islam" (segue)
13/02/2019
Grande coinvolgimento al terzo incontro di In Art con Fabio Stassi e Javier Girotto in trio (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino