Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Un calendario per tutte le religioni del mondo

Grottammare | Da ieri nelle scuole per ricordare la Dichiarazione universale dei diritti umani.

Il calendario di Religions for Peace arriva nelle scuole di Grottammare.
Il prezioso scadenzario contenente ricorrenze e festività delle varie religioni del mondo, corredate da puntuali spiegazioni, è oggetto in questi giorni dell'omaggio dell'amministrazione comunale alle varie classi dell'ISC Leopardi.

Il giro è iniziato dal plesso scolastico di via Toscanini, ieri mattina, nel giorno del 55° Anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948. La consegna, a cura dell'assessore al Dialogo per la Pace, Daniele Mariani, proseguirà nei prossimi giorni nelle altre sedi scolastiche cittadine insieme al sindaco Enrico Piergallini.

L'iniziativa, come ricorda l'assessore Mariani, prosegue il percorso di conoscenza avviato negli anni scorsi: "Dopo aver divulgato i principi contenuti nella Dichiarazione dei diritti umani con la pubblicazione di un opuscolo anch'esso destinato ai nostri scolari, questa volta abbiamo ritenuto importante invitarli a trascorrere un anno all'insegna della conoscenza reciproca delle nostre differenze affinché queste siano un valore aggiunto nella crescita personale e non un limite".

Alcune copie del calendario sono disponibili anche all'URP (piano terra palazzo municipale), dietro offerta minima di 5 €. Il ricavato verrà destinato all'acquisto di derrate alimentari, medicinali e altri articoli di prima necessità per sostenere la campagna di aiuti al Popolo Siriano, rispondendo così all'appello che l'ANCI Marche ha inoltrato a tutti i Comuni della Regione.
"Durante il periodo natalizio - dichiara il sindaco Enrico Piergallini - vogliamo che la Città di Grottammare, attraverso questo regalo, diventi consapevole delle feste che appartengono alle altre religioni. La pace passa anche attraverso il rispetto di ciò che per i popoli è sacro. Così facendo intendiamo che tutti pensino meno a cosa regalarsi per il Natale e un po' di più ai drammi che feriscono il mondo. Primo fra tutti quello siriano".

Religions for Peace è un'organizzazione di livello mondiale che ha sede a New York, con conferenze regionali per l‘Africa, l'Asia, l'America del Nord e l'Europa e, a livello nazionale, con segretariati in Australia, Austria, Bangladesh, Belgio, Bosnia, Canada, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Giordania, India, Indonesia, Israele, Italia, Olanda, Pakistan, Regno Unito e Irlanda, Russia, Senegal, Stati Uniti, Sud Africa, Tailandia e gruppi aderenti in diversi altri Paesi, fra i quali la Cina.
La conferenza opera attraverso Consigli interreligiosi in 70 paesi dei 6 continenti per promuovere la convivenza pacifica e giusta fondata sul rispetto reciproco e sulla migliore ripartizione delle risorse della terra, mediante un impegno di educazione alla pace e al dialogo, la diffusione di ideali di fraternità e di riconciliazione, la promozione del disarmo e della collaborazione fra i popoli. La conferenza è indipendente da ogni potere politico ed economico ed è riconosciuta come Organizzazione Non Governativa dalle Nazioni Unite.

http://www.religioniperlapaceitalia.org/
http://www.rfp.org/

11/12/2013





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

26/08/2016
Bob Angel in Concerto alla Palazzina Azzurra (segue)
25/08/2016
Arriva a San Benedetto la quarta tappa del R-Evolution Summer Festival 2016 (segue)
25/08/2016
Terremoto, eventi culturali dedicati alle vittime (segue)
24/08/2016
14^ Festa del Parco Eleonora, nel segno del sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto (segue)
24/08/2016
Il libro “Rischio Suicidario” di Callipo e Baiocchi, al Circolo Nautico Sambenedettese (segue)
23/08/2016
“Italia/Nepal, ricostruzione per una pedagogia della condivisione” (segue)
23/08/2016
Michelle De Berardinis alle prefinali nazionali di Miss Grand Prix 2016 (segue)
23/08/2016
Donne Sambenedettesi di Isa Tassi Marinangeli alla Palazzina Azzurra (segue)

Cronaca e Attualità

26/08/2016
Avviso Importante dal Sindaco di Arquata sulla circolazione di un falso messaggio (segue)
26/08/2016
Terremoto: la Prefettura di Ascoli aggiorna sul triste dato delle vittime (segue)
26/08/2016
Il Sindaco Piunti: "Orgoglioso della Città, della sua umanità e delle sue risorse solidali" (segue)
26/08/2016
Secondo carico di beni consegnato ad Arquata (segue)
26/08/2016
Emergenza Terremoto: solerte l’impegno della Polizia nei servizi di controllo del territorio (segue)
25/08/2016
Terremoto: la Prefettura di Ascoli comunica l’elenco delle vittime al momento identificate (segue)
25/08/2016
Sisma – Riunione dell’Unità di Crisi della Protezione Civile Regionale (segue)
25/08/2016
Emergenza sisma: raccolta, stop da domani (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus


Io e Caino