Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Veleni e polemiche del post – voto

San Benedetto del Tronto | Gregori: “Il momento è difficile. Pensare ai lavoratori, basta parlare delle tessere”.

di Martina Oddi

Sabrina Gregori e la sua squadra

Non vuole fare più polemica sulle tessere, il neoeletto segretario comunale del PD sambenedetesse Sabrina Gregori. Ma intanto sottolinea che le regole non andavano cambiate - "Avrei tenuto il vecchio regolamento che permetteva solo il rinnovo dell'anno precedente in vista del congresso"- ma che una volta fatto il guaio "non ha senso fermarsi in corsa". Il pasticcio delle tessere a suo dire non è poi così grave - "non è certo successo quello che si è verificato a Alessandria o a Civitanova, nessuno è venuto a votare in pulman". Se non fosse per quei novanta tesseramenti dell'ultima ora, il problema non sarebbe nemmeno degno di nota, secondo la segretaria.

E il prolungamento della votazione di tre ore nel seggio di Porto d'Ascoli altro non è che il volere dell'assemblea sovrana, non ci sono trucchi sotto. Chi parla di voto drogato offende i tesserati, gli stessi "preziosi" nuovi compagni. Ma le beghe delle votazioni - le "primarie a 15 euro", come i maligni le hanno bollate - sono ricordi lontani, oramai, perché questo è il momento di "voltare pagina sulla vecchia politica e corciarsi le maniche e lavorare sodo per creare un nuovo PD".

La Gregori cerca di alzare l'asticella ma il suo rivale - lo sconfitto Gianluca Pompei - tiene il picco e ancora non risponde alle sue ambasciate di pace. "Aspettiamo che risponda al nostro appello" dice accorata e poi precisa "dovrà ancora elaborare il lutto". Ma il pensiero non può non andare ai lavoratori della Roland. La notizia del giorno, i 150 operai in mezzo alla strada commuovono i nostri delegati, "perché i problemi veri sono altri, altro che tessere".

E anche gli impegni di partito in vista del congresso dell'8 dicembre, un'agenda fitta di scadenze per il nuovo team. Ma non si dica che la sua elezione è stata spalleggiata da Gaspari, perché la Gregori e i suoi sono "indipendenti e liberi né il sindaco è mai uscito sui giornali per sostenerci". E non hanno come referente le critiche di Perazzoli, ma la comunità e i suoi problemi.

I buoni intenti non mancano, ma per ora la sezione sambenedettese è immersa nei veleni del post - voto, e rischia, come i più saggi fanno notare, di andare incontro a un'inevitabile disgregazione.

08/11/2013





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Politica

16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
31/10/2019
San Benedetto cerca un dirigente ai lavori pubblici (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)
29/09/2019
Il gazebo di Italia Viva in centro per lo ius culturae (segue)
13/08/2019
"Concorso regionale per medici di pronto soccorso eseguito ma tardano le chiamate di assunzione" (segue)

San Benedetto

19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji