Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Emergenze sociali e nuovi poveri

San Benedetto del Tronto | Le Istituzioni lanciano un appello: il tessuto sociale ha bisogno di serenità. E la solidarietà diventa dovere comunitario.

di Martina Oddi

Gaspari e Sorge

La povertà e il disagio sociale sono sintomi di una collettività malsana, in cui a un elevato tasso di disoccupazione corrisponde un altrettanto picco della macro e micro criminalità. Non è una novità che le tensioni sociali fomentino l'odio e ostacolino la convivenza, ma quando è una crisi economica a dettare le regole della nuova povertà, le Istituzioni non possono stare a guardare. Disoccupati, che dopo i 50 anni diventano impossibili da ricollocare, studenti senza futuro, meno abili e anziani dimenticati vengono messi alla berlina da una società stremata dalla congiuntura sfavorevole.

È allora che i canali ufficiali devono attivarsi per fare pressione comune affinché si trovi la via per l'uscita dal tunnel. Se a livello ministeriale si impongono tagli che nella più estesa delle interpretazioni vengono intesi in modo lineare su tutte le fonti di spesa, chi può segna la differenza. E così, dopo aver riconosciuto che l'impatto sociale della crisi è devastante e ha creato numerose nuove fragilità, al Comune di San Benedetto è stato presentato un Bilancio di previsione in cui a fronte dei tagli imposti, pari a 1.500.000 €, non è stata sacrificata nessuna voce relativa ai servizi sociali.

"Il Comune spende in media 7.000.000 di euro per il sociale. Quest'anno, a fronte dei tagli, siamo riusciti comunque a mantenere il livello di fondi erogati, potenziandolo con ulteriore 200.000 euro" dice l'Assessore alle Politiche Sociali Margherita Sorge. "Il problema è l'approccio alla solidarietà" - ne è convinto il sindaco Gaspari. "Non è ammissibile quello che è accaduto con gli ospiti della casa di parcheggio del Paese Alto: dovendo fare dei lavori non siamo riusciti a trovare location sostitutive per trasferirli, che non fossero alloggi con un canone di affitto superiore a 500 euro al mese. Non è bastato nemmeno che fosse garante il Comune" continua il Primo cittadino.

Ridotti drasticamente nel Bilancio di previsione i costi della cultura e dello sport, anche se assicurano le autorità, il minimo è stato garantito per la sopravvivenza di manifestazioni protagoniste del cartellone culturale, come Scena Aperta. Anche se sono previsti dei rientri, dalla tassa di soggiorno (il tesoretto del turismo), ma soprattutto dalla raccolta dei rifiuti - "la vendita della differenziata sta andando alla grande, e se riusciremo a evitare i costi di trasporto per lo stoccaggio, che oggi arriva fino a Genova, potremo destinare quegli utili a creare posti di lavoro. Perché - senza citare Max - è lo strumento del lavoro che ridà dignità all'uomo" spiega Gaspari.

Lanciando un appello alle Associazioni di volontariato e di categoria, a tutti gli attori produttivi e alla città intera, affinché la comune sinergia di intenti produca una spirale efficace capace di allontanare le criticità. Ma la priorità sono le fasce deboli, e così una solidarietà che deve essere intesa come un vincolo comunitario per garantire la sicurezza e la serenità della collettività.

Diversa dalla carità e dallo spirito pio della beneficienza e delle buoni azioni, la solidarietà è un legame ancestrale, basti pensare alle usanze di mutuo aiuto tipiche delle civiltà meno evolute, o dei buoni tempi andati dei nostri nonni. E oggi diventa un collante indispensabile alla società interetnica e plurale del nuovo millennio multimediale.

09/02/2013





        
  



2+1=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

15/10/2019
Emesso un DASPO nei confronti di ultras ascolano in occasione dell'incontro Ascoli Calcio-Pescara. (segue)
15/10/2019
Fermato un pregiudicato di 44 anni residente a Martinsicuro (segue)
12/10/2019
Controlli a tappeto della Polizia Stradale su alcool, droga e irregolarità dei mezzi pesanti (segue)
24/09/2019
IL VESCOVO, MONS. GIOVANNI D'ERCOLE, OFFICIA LA SANTA MESSA IN ONORE DI SAN MATTEO (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Borse di studio "Avis San Benedetto del Tronto 2019" (segue)

San Benedetto

17/10/2019
Samb-Virtus Verona: arbitrerà Mario Saia Di Palermo. (segue)
17/10/2019
Padova-Samb: al via la prevendita dei tagliandi. (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
15/10/2019
Fermato un pregiudicato di 44 anni residente a Martinsicuro (segue)
14/10/2019
Samb:sbancato il Manuzzi! (segue)
13/10/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO ALMA 0 - 0 (segue)
12/10/2019
Consegnati i riconoscimenti del Gran Pavese Rossoblu (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji