Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Le regole ferree di una stagione moscia

San Benedetto del Tronto | Il Sindaco all’attacco dei decibel intima la chiusura dei locali a mezzanotte se la situazione non cambierà.

di Martina Oddi

gaspari

In arrivo i cartellini rossi per i locali e i gestori colpevoli di disturbare il sonno della già quieta città, anche dopo la chiusura dei locali. Minaccia, verbali alla mano, di chiusure definitive e di sanzioni immediate. Guardia di Finanza, Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale in allerta sul lungomare fino al cuore della città.

Nel mirino sempre le stesse zone da via Mentana fino a tutto il tratto nord del litorale. Martedì e mercoledi Gaspari affronterà gli attori della movid, perché "Non si riesce a vivere. Tutte le notti diventa difficile. Fa impressione vedere cartelli con la scritta vendesi e le altre case sono vuote".

Ammettendo che non si può riempire la città di pattuglie, Gaspari rimanda la palla ai gestori, facendo presagire la polemica: "Non voglio trasformare San Benedetto in un dormitorio, però esigo rispetto delle regole." E le regole impongono che i locali devono spegnere la musica a mezzanotte, senza superare i 65 decibel. Dalle 24 all'una il limite passa a 60 decibel, fino a fermarsi a 55 decibel.

Le regole vanno rispettate, e non sarà difficile tenere a bada i pochi turisti. Difficile sarà placare le ansie dei titolari, che devono fare i conti con una città semideserta che si anima solo nel week end. A ‘ragazzi normali' che diventano disturbatori saltuari il Sindaco scarica la colpa dei mancati affitti stagionali?

30/06/2012





        
  



2+4=

Altri articoli di...

Politica

16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
31/10/2019
San Benedetto cerca un dirigente ai lavori pubblici (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)
29/09/2019
Il gazebo di Italia Viva in centro per lo ius culturae (segue)
13/08/2019
"Concorso regionale per medici di pronto soccorso eseguito ma tardano le chiamate di assunzione" (segue)

San Benedetto

19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji