Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Presentata la VII Assemblea nazionale dei “I Borghi più Belli d’Italia”

Ascoli Piceno | Si svolgerà dal 18 al 20 maggio nei Comuni di Montefiore e Moresco

La conferenza di presentazione

Dal 18 al 20 maggio, a Montefiore dell'Aso, si svolgerà la VII Assemblea nazionale dell'associazione "I Borghi più Belli d'Italia", il club nato nel 2001 su impulso della Consulta del turismo dell'ANCI per valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presenti nei piccoli centri. L'iniziativa, che era stata annunciata nel febbraio scorso durante la Borsa Internazionale del Turismo di Milano e organizzata dal Comune di Montefiore dell'Aso in collaborazione con il Comune di Moresco, è stata presentata stamani nella Sala Consiliare di palazzo San Filippo dal Presidente della Provincia Piero Celani, dall'Assessore al Turismo della Provincia di Fermo Guglielmo Massucci e dai sindaci di Montefiore Achille Castelli e di Moresco Amato Mercuri. Era presente un ospite d'eccezione il Presidente Nazionale dell'Associazione dei "Borghi più Belli d'Italia" Fiorello Primi.

"E' un grande onore per il Comune di Montefiore ospitare una manifestazione di cosi grande prestigio che vedrà convergere nel Piceno numerosi sindaci e amministratori considerato che il club raccoglie ben 208 località dal Piemonte alla Sicilia - ha dichiarato il Sindaco Castelli - puntiamo ad intercettare sempre più visitatori considerato che circa il 43% del turismo internazionale in Italia riguarda proprio i piccoli Comuni".

"E' la prima volta che due borghi ospitano insieme l'Assemblea nazionale - ha evidenziato il Sindaco di Moresco Mercuri - l'appartenenza a questa associazione ha un effetto importante anche sul turismo interno perché rende consapevoli i cittadini di Moresco della bellezza del paesaggio e dei luoghi in cui vivono". Il primo cittadino ha anche segnalato gli appuntamenti principali della rassegna come il convegno di sabato 19, a Montefiore, con la partecipazione del Rettore della Luiss Massimo Egidi, del Direttore Generale del Ministero del Turismo Roberto Rocca, del Governatore delle Marche Gian Mario Spacca e dei Presidenti delle Province di Ascoli Piero Celani e Fermo Fabrizio Cesetti, e la cena di gala nel castello di Moresco. Tra le varie attività della manifestazione l'esposizione dei prodotti tipici e delle eccellenze dei 18 borghi marchigiani, nonché la possibilità per gli ospiti provenienti da tutta la penisola di visitare aziende e attività produttivi del territorio.

Da parte sua il Presidente Nazionale dei Borghi Primi ha sottolineato come "per essere ammessi all'associazione si devono possedere una serie di requisiti strutturali quali l'armonia architettonica del tessuto urbanistico e la qualità delle ricchezze culturali" ed ha rimarcato "l'importanza di aprirsi a nuovi tipi di turismo come quello sociale rivolto a particolari categorie di persone"

L'Assessore al Turismo della Provincia di Fermo Massucci ha voluto ricordare "la valenza dell'Assemblea che rappresenta una vetrina di rilievo per il turismo marchigiano dei piccoli Comuni".

"Gli stili di vita e i modelli di sviluppo dei piccoli borghi costituiscono una grande risorsa del territorio italiano - ha dichiarato il Presidente Celani - perché al loro interno sono racchiusi tutti gli asset: paesaggio, cultura, arte e tradizioni che interessano il turismo mondiale in particolare il senso di accoglienza e di vicinanza che le genti dei piccoli comuni e centri sanno dare a chi arriva e soggiorna in quelle località".

Il Presidente Celani ha annunciato che l'11 maggio, al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, si svolgerà la I° Conferenza Provinciale sul Turismo dal titolo: Il Marketing Territoriale tra Metodologia e Operatività" per fare il punto sul lavoro già svolto attraverso il Piano Marketing della Provincia che prevede azioni e progettualità concrete per valorizzare le straordinarie risorse del Piceno.

27/04/2012





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

30/04/2016
L'Ascoli vede sfumare la vittoria in zona Cesarini. (segue)
30/04/2016
Ascoli Piceno, due arresti per furto di ciclomotore (segue)
29/04/2016
Il ponte di Cecco ad Ascoli Piceno tra storia e leggenda (segue)
29/04/2016
Laboratorio di Radio Incredibile a Marino del Tronto (segue)
29/04/2016
Truffe agli anziani in aumento (segue)
28/04/2016
Ultimo appuntamento con il 4° Festival del Baccalà e dello Stoccafisso organizzato dalla Pro Loco (segue)
27/04/2016
Perez e Carpani sono chiari sul' obiettivo: salvezza immediata (segue)
24/04/2016
Uccio De Santis il 30 aprile arriva al Palariviera (segue)

Cultura e Spettacolo

01/05/2016
"E se brucia anche il cielo" di Davide Rondoni, a San Benedetto. (segue)
01/05/2016
"La Lingua della Gola" (segue)
29/04/2016
Il ponte di Cecco ad Ascoli Piceno tra storia e leggenda (segue)
29/04/2016
Sabato 30 Aprile, la Seconda Edizione di #Pulisciecorri (segue)
29/04/2016
"Aspettando la Mille Miglia", il 1 Maggio, in Piazza Giorgini (segue)
28/04/2016
Ultimo appuntamento con il 4° Festival del Baccalà e dello Stoccafisso organizzato dalla Pro Loco (segue)
28/04/2016
Davide Rondoni a San Benedetto all'Hotel progresso Sabato ore 18 (segue)
26/04/2016
“Val Vibrata College Corropoli” - Liceo Scientifico “G.D’Annunzio” (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus