Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Messaggio alla città

San Benedetto del Tronto | Giovanni Gaspari da piazza della Verdura: “Non cadiamo nella trappola dell’astensionismo, né in quella della troppa sicurezza”.

di Martina Oddi

Giovanni Gaspari

Uniti alle urne, vigili sul futuro della città. Questo il monito di Giovanni Gaspari, che mette in guardia il centro sinistra: " per tante volte le nostre coalizioni in Italia e nelle Marche, anche ultimamente, sono cadute nell'inganno di dare per scontata la vittoria". Si rivolge al popolo del centrosinistra, ai moderati, ai progressisti, dall'UdC a RC, oggi che l'alleanza è forte e sarebbe suggellata e completata dal dialogo con le forze che ne sono rimaste escluse.

"Noi ci rivolgiamo a tutti", sottolinea Giovanni Gaspari, "ma non abbiamo cercato nessun apparentamento, e non certo perché ci vogliamo isolare. Ma perché non ci interessa vincere, ma governare". Così il primo cittadino - che lamenta la leggerezza di chi dà già la vittoria per certa, mentre sottolinea la facile e superficiale ricerca del centro destra, alla caccia di voti da RC ai Grillini - si appella a una scrupolosa azione di voto, compatta e presente.

"Quando la gente sta male, c'è bisogno di un cambiamento" spiega ancora il ri-candidato sindaco, che indica l'avvento di un rinnovamento imminente. E annuncia un ‘investimento di 600.000 € in quella che diventerà una zona pedonale di congiunzione tra la stazione e il centro, e uno degli squarci più belli della città". E a piazza della Verdura c'è aria di festa, tra vino e porchetta, il primo passo verso il recupero di un contatto con la gente, "disamorata della politica proprio a causa di chi dà il cattivo esempio tra i suoi proseliti". "Prima c'erano solo i matrimoni e i funerali, dove rincontravi i vecchi amici, oggi c'è un appuntamento in più: le elezioni" commenta la gente curiosa.

Un primo timido risultato, nel perseverante lavorio di riportate i delusi nelle aule della partecipazione democratica, oggi che il pianeta ribolle in ogni angolo, dalle piazze insanguinate che chiedono dignità. Invocando a gran voce l'evoluzione di un sistema arrivato al capolinea. Proteste e urla di chi non vuole perdere l'appuntamento con la storia.

24/05/2011





        
  



2+1=

Altri articoli di...

Politica

08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
31/10/2019
San Benedetto cerca un dirigente ai lavori pubblici (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)

San Benedetto

08/12/2019
Il racconto di Giorgia Amatucci nell'antologia 'È solo paura'. (segue)
08/12/2019
GROTTAMMARE - FORSEMPRONESE 1-2 (segue)
07/12/2019
Un Centobuchi trasformato si aggiudica il derby del piceno contro un forte Monticelli. (segue)
05/12/2019
Annalisa Frontalini con la sua “Nota imperfetta” ospite a Roma a “Più libri più liberi” (segue)
05/12/2019
Sandra Petrignani presenterà i libri "Lessico Femminile"e "La persona giusta" (segue)
04/12/2019
Cinzia Carboni porta BATTI CINQUE PINOCCHIO anche a scuola (segue)
04/12/2019
Lunedì 9 dicembre si riaccendono le "fòchere" (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji