Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Scuole serali. Spacca e Luchetti chiedono un incremento di organico alla Gelmini

Ancona | Decine di corsi serali fondamentali in questo periodo di crisi non saranno avviati nonostante le iscrizioni. Tutte le perplessità nella lettera alla Gelmini.

di Redazione

Gian Mario Spacca

Il presidente della Regione, Gian Mario Spacca e l'assessore regionale all'Istruzione, Marco Luchetti, hanno inviato una lettera al ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini per esprimere forte preoccupazione per l'avvio dell'anno scolastico a fronte dei tagli subiti agli organici della scuola, che, tra l'altro, avranno ricadute pesanti sui corsi serali per gli adulti.

"La Regione Marche e le istituzioni locali - si legge nella missiva - non intendono sottrarsi al contenimento della spesa e, con responsabilità, hanno da sempre cercato di coniugare efficienza della spesa, qualità del servizio e soddisfazione delle effettive esigenze dell'utenza. Abbiamo lavorato sulla programmazione della rete scolastica e ridotto il numero di Autonomie scolastiche raggiungendo l'obiettivo del piano programmatico confermandoci come migliore situazione fra tutte le Regioni.

Nell'esprimerLe le nostre preoccupazioni per l'avvio del prossimo anno scolastico a fronte dei tagli subiti agli organici della scuola, desideriamo innanzitutto richiamare la Sua cortese attenzione su alcuni aspetti di rilevante importanza che fanno della Regione Marche una realtà più che virtuosa. Rischiamo, infatti, di compromettere diritti fondamentali. Già da diversi anni la nostra scuola ha raggiunto un elevato rapporto alunni/classi (21,4) e un rapporto docenti alunni con disabilità superiori al 2,30. Valori che sono di gran lunga superiori agli obiettivi fissati dal Piano Programmatico, superiori alla media nazionale e che ci posizionano tra le prime regioni d'Italia.

Considerato quanto appena espresso, ci consenta di condividere con Lei anche la gravissima situazione di disagio e preoccupazione che tutta la comunità marchigiana sta vivendo in questo avvio di anno scolastico per gli effetti dei tagli agli organici regionali riguardanti le classi serali per gli adulti. Nell'anno scolastico 2009/2010 dalla Anagrafe regionale degli studenti risultano essere circa n. 1400 gli adulti iscritti ai corsi serali per l'ottenimento di un diploma di scuola superiore. Il contingente di organico assegnato alla Regione Marche per l'anno scolastico 2010/2011 rispetto all'anno scolastico precedente, sta rendendo praticamente impossibile la regolare apertura dei primi anni delle scuole serali presso gli Istituti secondari di secondo grado.

In questo momento di grave recessione, il nostro territorio è stato particolarmente colpito: molte sono le piccole-medio imprese che hanno chiuso, molti sono i precari nella scuola che non hanno visto confermati i loro contratti, molte persone hanno perso il lavoro per contrazione di personale ed altri motivi. È diventato importante, quindi, per molti lavoratori riqualificarsi, migliorare le proprie competenze al fine di trovare un nuovo lavoro e costruirsi un futuro più stabile.

Nonostante i continui contatti e la proficua collaborazione con l'Ufficio Scolastico regionale per le Marche ci troviamo con decine di corsi serali che, nonostante le iscrizioni, non saranno avviati. Pertanto al fine della leale collaborazione istituzionale e per superare la grave situazione Le chiediamo di far fronte con l'assegnazione alla Regione Marche di un ulteriore contingente di organico per assicurare i corsi serali alle centinaia di cittadini del nostro territorio.
Le chiediamo di valutare con attenzione la questione esposta e di ricondurre i tagli a livelli accettabili e comunque in misura tale da assicurare livelli minimi di servizio per la popolazione studentesca anche adulta marchigiana; è fondamentale che venga garantito il diritto allo studio e mantenuto un buon livello di qualità del sistema educativo. Ciò anche al fine di dare risposte concrete alle richieste che ci pervengono da più parti a partire da cittadini che vogliono poter vivere con dignità, da Comuni e Province che vedono impoverirsi i loro territori.

Auspicando di poterLa ricevere nella nostra Regione per approfondire le nostre peculiarità e confrontarci su questioni strategiche per il futuro dell'istruzione nelle Marche, La ringraziamo per l'attenzione".

24/09/2010





        
  



5+3=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

22/04/2018
Arcangelo Caputo è il nuovo presidente del Circolo Nautico Sambenedettese (segue)
20/04/2018
Polizia:Intensificati i servizi di controllo del territorio (segue)
16/04/2018
Vino, (indagine piceni-nomisma): l'85% degli italiani beve vino, il futuro è autoctono e green (segue)
14/04/2018
I Maggiori Esperti Italiani a Congresso sui Traumi Cranici (segue)
14/04/2018
Bloccato un uomo. Aveva perpetrato un furto di alcuni prodotti, occultandoli sulla propria persona (segue)
14/04/2018
Carabinieri arrestano per evasione e denunciano per uccisione di animale (segue)
11/04/2018
Anche San Benedetto a Livorno per ricordare la tragedia del Moby Prince (segue)
11/04/2018
Rinvenuta droga in locale commerciale a Porto Sant'Elpidio (segue)

Fuori provincia

20/04/2018
Le Marche a Tokyo con Ice per i 50esimi del Rosso Piceno e Verdicchio di Jesi (segue)
16/04/2018
Porti Marche: Confronto Autorità di sistema Mare Adriatico Centrale-Parlamentari (segue)
16/04/2018
Vino, (indagine piceni-nomisma): l'85% degli italiani beve vino, il futuro è autoctono e green (segue)
16/04/2018
Ulteriori 2,94 milioni di euro per difesa costa e manutenzione arenili. (segue)
14/04/2018
Bloccato un uomo. Aveva perpetrato un furto di alcuni prodotti, occultandoli sulla propria persona (segue)
11/04/2018
Rinvenuta droga in locale commerciale a Porto Sant'Elpidio (segue)
10/04/2018
"Saluti da Grottammare", parte la terza edizione (segue)
05/04/2018
Cerimonia conclusiva del "Premio Nazionale di Poesia e Fotografia Alfonso Sgattoni" (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino