Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Quelli della notte "in" bianco nella Notte Bianca

San Benedetto del Tronto | Non è tutto oro quello che luccica...Tra le critiche riceviamo, tra le altre, questa segnalazione di Sisto Bruni...

di Sisto Bruni*

Complimenti per l'organizzazione, della "notte bianca 2007", si è riusciti a veicolare migliaia di persone nella nostra città, ma qual'è il prezzo che abbiamo pagato?

Inquinamento atmosferico
: le principali arterie come la ss16 ed il lungomare sono state invase da un traffico senza precedenti che si è protratto fino all'alba, anche le vie della periferia sono state prese d'assalto da automobilisti, alla ricerca di un posto macchina.

Inquinamento acustico: non possiamo che confermare un notevole superamento dei limiti imposti dalla legge per quanto riguarda le emissioni sonore. Fino all'alba (ore 4.45), in più parti della città continuavano ad echeggiare musiche e suoni ad un livello sonoro notevolmente alto.

Schiamazzi notturni: il rientro dei partecipanti dalla manifestazione ai luoghi di provenienza, non è passato inosservato, frotte di giovani, forse inebriati dall'alcol, hanno inscenato performance stradali e caroselli di auto e motorini.
Rifiuti urbani: i pochi cassonetti installati in centro, non sono stati sufficienti a contenere l'enorme quantitativo di rifiuti prodotti, già alle ore 24 le strade del nostro centro erano stracolme di bottiglie di plastica, cartacce, lattine e bottiglie di vetro che rompendosi, divenivano pericolose per i passanti. Una squallida immagine di degrado urbano.

Sicurezza pubblica: che esempio abbiamo dato ai nostri giovani, si distribuiva alcool in ogni parte della città, questa forse è stata la causa della mega rissa avvenuta sull'improvvisata discoteca sulla spiaggia.

Ma chi ci ha guadagnato in tutto questo e che immagine abbiamo dato della nostra città?

Purtroppo sono tanti i residenti che hanno abbandonato i propri appartamenti in centro per fuggire a casa di amici e trovare un meritato riposo, ma sono anche molti, i meno fortunati, che hanno trascorso una notte in bianco trincerati nelle proprie abitazioni con le finestre chiuse.

A me piace pensare ancora a San Benedetto del Tronto, come ad una città tranquilla, dove turisti e residenti, sono consapevoli che ad una certa ora ci si ritira in casa o in albergo per riposare.
Su alcuni negozi della città c'erano delle scritte: meno dormi, più risparmi, noi preferiamo di gran lunga: più dormi più ci guadagni .... in salute.


*Quelli della notte in bianco

30/07/2007





        
  



5+5=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji