Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Replica a Paolo Forlì: "per riportare l’informazione un po’ più vicina alla realtà”

Grottammare | Sindaco Merli: "In merito agli intrattenimenti serali estivi a Grottammare è stato fatto un regolamento acustico in deroga a quello regionale per consentire le manifestazioni e non per vietarle, stabilendo deroghe ai decibel e all’orario"

di Luigi Merli

Viste le ultime esternazioni senza fondamento, informo Paolo Forlì che in merito agli intrattenimenti serali estivi a Grottammare è stato fatto un regolamento acustico in deroga a quello regionale (più restrittivo) per consentire le manifestazioni e non per vietarle, stabilendo deroghe ai decibel e all'orario. Mentre a San Benedetto si deroga il sabato, a Grottammare si deroga il venerdì, secondo quanto stabilito unanimemente in consiglio comunale. Il comune di Grottammare ha regolamentato tutto con grande serietà.

L'amministrazione comunale, quindi, non ha censurato nessuno. Anzi, per dirla tutta, devo anche dire che alcuni albergatori hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica perché mi ritengono troppo permissivo.
Parlare di desertificazione a Grottammare è da folli. In questa città, gli albergatori stanno costruendo nuovi alberghi e ristrutturando quelli vecchi mentre a San Benedetto scompaiono. Per questa estate è già tutto esaurito e, anzi, dalla maggiore struttura alberghiera mi hanno informato che è già tutto pieno per il week-end dell'Immacolata, dell'8 dicembre! Sicuramente l'amministrazione comunale di Grottammare non ha consentito la demolizione di strutture culturali ma le ha inaugurate e ricordo a Forlì, che ora si nasconde, che l'operazione Calabresi è un'operazione dell'amministrazione Martinelli, di cui lui era un membro di spicco. Ognuno è responsabile della propria città e fa delle scelte, ma sentire pontificare Forlì fa sorridere. La crescita turistica di Grottammare è sotto gli occhi di tutti. Le chiacchiere di qualcuno sono inutili.

Per quanto riguarda, infine, le illazioni sull'incendio di Monte Secco, invito Forlì ad essere più esplicito in modo da consentirmi di andare alla Procura della Repubblica e gli ricordo, visto che ha la memoria corta, che il Piano Regolatore Generale di Grottammare, redatto nel 1998, ha cancellato in quella zona una lottizzazione da 120 ettari. Questo semplicemente per riportare l'informazione un po' più vicina alla realtà.

 

19/07/2007





        
  



5+1=

Altri articoli di...

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji