Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Spettacolo teatrale "Templari: ultimo atto"

Castignano | Nel coinvolgente scenario medievale di piazza San Pietro, la compagnia teatrale "Schegge di Mediterraneo" metterà in scena l'atto unico firmato da Giampiero Alloisio, con la consulenza storica di Simonetta Cerrini, e diretto da Consuelo Barilari.

Sette secoli or sono una complessa e massiccia operazione di polizia, voluta da Filippo il Bello, portò all'arresto della maggior parte dei templari di Francia. I processi che seguirono terminarono sette anni più tardi con l'ingiusto rogo del maestro Jacques de Molay e dei suoi dignitari sull'Ile des Juifs, nel mezzo della Senna.

Per commemorare il settimo centenario di questi tragici eventi la Pro Loco di Castignano, fedele alla tradizione che collega il paese marchigiano con i mitici cavalieri templari, ospiterà il 14 luglio prossimo lo spettacolo teatrale "Templari. Ultimo atto". Dedicato all'ultimo momento di vita l'Ordine del Tempio, questo dramma costituisce una pregevole anticipazione della più nota manifestazione "Templaria Festival", che si terrà dal 16 al 19 di agosto e che sarà intitolata "Templari in catene".

Nel coinvolgente scenario medievale di piazza San Pietro, la compagnia teatrale "Schegge di Mediterraneo" metterà in scena l'atto unico firmato da Giampiero Alloisio, con la consulenza storica di Simonetta Cerrini, e diretto da Consuelo Barilari.

L'attore Paolo Graziosi impersona magistralmente i dubbi e le incertezze di Jacques de Molay il quale, nelle ore che precedono il giorno della sua esecuzione, ritorna col pensiero agli anni in cui l'Ordine del Tempio rappresentava il fior fiore della società medievale fino ad arrivare alla sua distruzione, evocando i protagonisti di questa emozionante epopea: da Hugues de Payns a San Bernardo, da Guglielmo di Nogaret a Filippo di Marigny, da Filippo il Bello a papa Clemente V, all'amante di quest'ultimo, impersonati da Orlando Cinque, Marco Avogadro e da Elisabetta Arosio.

In un crescendo di ricordi e con la voce rotta dall'emozione, Graziosi-De Molay non smette mai di difendere l'onestà dell'Ordine del Tempio e, coerente con le sue affermazioni, si avvia sereno verso il rogo, fino a scomparire tra le fiamme che consegneranno i cavalieri templari all'eternità ed al mito.

02/07/2007





        
  



4+2=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

20/04/2019
Grande partecipazione al convegno sulla violenza in famiglia, organizzato dalla LZ Investigazione (segue)
19/04/2019
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE all'ISC NORD (segue)
18/04/2019
Non giriamoci dall'altra parte: Fiammetta Borsellino incontra il Liceo Classico Leopardi (segue)
17/04/2019
A scuola con la Guardia di Finanza: (segue)
17/04/2019
26° EDIZIONE DEI GIOCHI MATEMATICI (segue)
17/04/2019
Le regole vogliono sacrifici in "I paradossi del diritto", 2019. (segue)
17/04/2019
La disfagia al centro di una serie di incontri all’istituto alberghiero di San Benedetto (segue)
17/04/2019
In Viaggio con Luca Leone, Giovanna Famulari, Alessia e Fabia Salvucci per l’ultima serata di In art (segue)

Ascoli Piceno

22/04/2019
Conferenza stampa per la conclusione de "I cento cammini" (segue)
19/04/2019
First Aid One Italia avrà il servizio trasporti non prevalentemente sanitari delle Aree Vaste 3 e 5 (segue)
17/04/2019
A scuola con la Guardia di Finanza: (segue)
17/04/2019
Violenza in Famiglia: se ne parla con Roberta Bruzzone, Roberto Mirabile e Lucia Zilli (segue)
16/04/2019
Serata Saharawi: oltre 5000 € per l' accoglienza sanitaria dei bambini (segue)
13/04/2019
Volante restituisce elicottero elettrico radiocomandato rubato in mattinata (segue)
11/04/2019
Prefettura"Dispositivi di prevenzione e controllo in occasione delle prossime festività pasquali". (segue)
11/04/2019
Vittoria del Centobuchi contro la corazzata Colli (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino