Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il comune intende acquisire 11 aree dal demanio

San Benedetto del Tronto | Visita a Roma del sindaco Giovanni Gaspari e del Sottosegretario Pietro Colonnella presso il Direttore generale dell'Ufficio Demanio Elisabetta Spitz.

di Carmine Rozzi

A destra il direttore del Demanio Elisabetta Spitz con il marito Marco Follini ex segretario dell'Udc


Sono in tutto undici le zone demaniali che insistono nel territorio cittadino: la pineta di fronte all’ex camping, il complesso dove si trova il circolo di tennis “Maggioni”, il suolo del vecchio stadio “Ballarin”, lo spazio dove si trova la sede dello I.A.T ex A.P.T. Poi c’è il complesso dell’hokey e pattinaggio, la viabilità intorno al vecchio stadio, il complesso dove sorge il bocciodromo in Via dei Tigli, l’area del fosso Acque Chiare, la viabilità della zona centro (dietro al faro), il centro “Baby kart” e le pinete.

E’ intenzione del Comune di San Benedetto volerle acquisire a patrimonio cittadino acquistandole dal demanio civile dopo che esso a sua volta lo ha ereditato da quello marittimo. Questo dopo che lo stesso Comune a suo tempo è entrato in possesso di altre zone a titolo gratuito, in base alla legge introdotta dopo il terremoto che colpì Marche e Umbria. Ora questo decreto non è più in vigore per cui si dovrà procedere all’acquisto di quelle lasciate fuori. Ma, prima di tutto, occorre avere il beneplacito del demanio.

A tale scopo nella giornata di martedì 6 novembre il sindaco Giovanni Gaspari ed il Sottosegretario alle Politiche Regionali Pietro Colonnella si sono recati a Roma per un incontro con il Direttore Generale dell’Ufficio del Demanio Elisabetta Spitz. Condizione essenziale per esercitare il diritto di prelazione da parte del Comune, secondo la legge della finanziaria per il 2005 varata nel 2004 (nr.311, art 1, comma 435) è che su tali aree insistano attrezzature ad uso pubblico e siano mantenute tali una volta acquisite.

Gaspari ha rilasciato al Direttore generale un memorandum nel quale si dimostra la effettiva esistenza di un interesse pubblico e l'assicurazione che, attraverso estrapolazioni del futuro Prg, la stessa venga mantenuta nella futura destinazione. In base a queste premesse la dott.ssa Spitz si è detta disponibile ad adoperarsi affinché venga dichiarata ufficialmente la prelazione del Comune in attesa di definire il prezzo e le modalità d’acquisto. Quest’ultimo richiederà un impegno finanziario notevole se si calcola che il solo costo dell’area che riguarda la viabilità cittadina (100 mila metri quadri circa) delle quali il comune può avere da subito una prelazione, costa circa un milione di euro.

“Di queste undici – sottolinea Gaspari- abbiamo individuato delle priorità come l’area del Ballarin che va assolutamente riqualificata per dare alla città un biglietto da visita migliore dell’attuale. Se lo sforzo per acquisire le aree da noi ritenute prioritarie esigerà delle scelte vuol dire che metteremo in stand- by altre, come quelle della viabilità”. Questo perché difficilmente il Demanio potrebbe mettere all’asta aree di così alto interesse pubblico come quella dove insistono le vie cittadine per cui si può sempre riprendere la trattative in un secondo tempo.

08/11/2006





        
  



4+4=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

San Benedetto

10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji