Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

"Rita Evelyn". Previsto un giorno di lutto cittadino

San Benedetto del Tronto | E' quanto annuncia il sindaco Giovanni Gaspari mentre rivolge un accorato appello ai cittadini per la raccolta di fondi in favore delle famiglie dei dispersi.

di Carmine Rozzi


Quando saranno recuperati i tre corpi dei marittimi dispersi il Comune decreterà un giorno di lutto cittadino per onorare la memoria degli scomparsi. E’ quanto annunciato dal Sindaco Giovanni Gaspari che nel farlo rivolge un accorato appello ai suoi concittadini affinché si avvii una gara di solidarietà per la raccolta di fondi a favore delle famiglie dei naufraghi.

Intanto sul fronte del recupero nella giornata di oggi avranno probabilmente inizio le operazioni di ancoraggio e di sollevamento del motopeschereccio. Per ora i corpi individuati ma non identificati sono due mentre si cerca alacremente di rintracciare anche il terzo. Nel frattempo stanno migliorando le condizione della signora Hayet Guitrama, moglie del marinaio tunisino scomparso, Ounis Gasmi. La donna, dopo la notizia del naufragio nel quale ha perso la vita il marito, aveva smesso di mangiare ed è arrivata a San Benedetto in condizioni di forte debilitazione.

Portata all’ospedale è stata sottoposta ad una intensiva terapia a base di flebo ed ora sta recuperando pian piano le energie. Dalla Capitaneria di Porto le poche notizie pervenute parlano del completamento di tutte le operazioni previste dal programma operativo antecedenti a quella del ripescaccio vero e proprio per cui da oggi potrebbero partire le fasi per riportare alla superficie il relitto della barca con, si spera, tutte e tre le salme.

Quest’ultima disgrazia del mare ha riportato alla luce la questione del recupero dei dispersi che, ogni volta, assume caratteri di alta tensione e drammaticità per via della durata dei tempi di recupero che, per chi ha perso un parente, sono sempre troppo lunghi, nonostante il prodigarsi degli organi competenti. Purtroppo, in casi di profondità notevoli, l’arrivo di un pontone è spesso legato, oltre che ad una certa inevitabile burocrazia, alla dislocazione dello stesso al momento della richiesta.

Tutti ricorderanno che, in occasione della tragedia del Rodi, fu fatto arrivare un pontone dall’altra parte della penisola, ovvero dal porto di La Spezia. Ciò tuttavia non toglie che si dovrebbe studiare la possibilità di creare una forza di pronto intervento facente parte del corpo della Protezione Civile finalizzata al solo recupero dei dispersi con l’ausilio e la direzione della Capitaneria di Porto competente.

08/11/2006





        
  



4+4=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

San Benedetto

10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji