Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

La 15a “Farfalla d'Oro” a Marianna d'Angelo

Offida | Straordinaria edizione della famosa rassegna canora per bambini con musica, divertimento e tanta solidarietà. Gli interi proventi della serata devoluti all’associazione Save the Children.

di Alberto Premici

Anche l'edizione 2006 della "Farfalla d'Oro", rassegna canora per bambini organizzata dall'omonima associazione offidana, ha registrato uno straordinario successo.

In un Teatro Serpente Aureo gremito di pubblico entusiasta, si sono esibiti 12 bravissimi minicantanti provenienti da diverse località del piceno e da fuori regione.

Ecco i loro nomi: Federica Saccuti, 6 anni, di Tortoreto, con “W la neve”; Giada Occhipinti, 7 anni, di Colli del Tronto, con “Gira che è un girotondo”; Sara Buonfigli, 7 anni, di Offida, con “Mitico angioletto”; Marianna D’Angelo, 8 anni, di Castel di Lama, con “Bambinissimi papà”; Serena Locane, 7 anni, di Sant’Egidio alla Vibrata, con “Sottosopra”; Veruska Di Pietropaolo, 5 anni, di Ascoli Piceno, con “Ho visto un re”; Stefano Acciaresi, 9 anni, di Sant’Elpidio a Mare, con “Batti cinque”; Diletta De Luca, 5 anni, di Padova, con “Luccioletta dove sei”; Maria Vittoria Tranquilli, 7 anni, di Ascoli Piceno, con “Il più grande motore”; Veronica Mella, 9 anni, di Verona, con “Goccia dopo Goccia”; Beatrice Alesi, 9 anni, di Castel di Lama, con “Lo stelliere” e Micaela Morganti, 7 anni, di Castel di Lama, con “Per un amico”.

Tutti i bambini sono stati accompagnati dall’orchestra della Farfalla d’Oro diretta dal M° Ciro Ciabattoni e composta da Stefano Svizzeri, Alberto Premici, Sergio Grandoni, Umberto Svizzeri, Giancarlo Premici, Giuseppe Colletta e Alessandro Straccia, tutto rigorosamente in diretta, confermando una peculiarità allo spettacolo che lo rende unico nel suo genere.

La serata è stata condotta dal bravissimo Luca Sestili, coadiuvato dalla cantante Valeria Svizzeri e dalle incursioni esilaranti di Mago Zurlò (Mauro Recchi).

Dopo l’esecusione dei brani la giuria, composta da insegnanti di musica, ha dovuto esprimere il proprio giudizio non senza difficoltà, vista la bravura dei bambini in gara.

E’ risultata vincitrice Marianna D’Angelo con la frizzante “Bambinissimi papà”;  secondo posto meritato per Federica Saccuti, con “W la neve” ed il terzo alla simpaticissima Maria Vittoria Tranquilli con “Il più grande motore”.

Prima della consegna dei meritati riconoscimenti, uno dei momenti più attesi con ospite d’onore il famoso cantautore Gianfranco Fasano, autore di tante canzoni dello Zecchino d’Oro e vincitore più volte dello stesso così come di numerose canzoni di successo interpretate da Mina, Anna Oxa, Fausto Leali e tanti altri.

L’artista si è esibito duettando con il Coro della Farfalla d’Oro diretto da Alessandro Simonetti, regista dello spettacolo, composto da Cristina e Roberta Benfaremo, Giorgia Camela, Chiara Cannella, Lucia Grandoni, Elisa e Alice Caucci, Camilla e Alessandra Chiappini, Antonella Ciabattoni, Flavia Casalena, Brenda D’Angelo, Grazia Letizia Grilli, Federica Candellori, Jessica Cruciani, Marina Gabrielli, Elena Giudici, Micaela Grandoni, Micol Mariani, Mariangela Grandoni, Sara Mercolini, Federica Pizi, Silvia e Alessandra Premici, Francesca Siliquini, Davide Travaglini, Serena Virgili, Laura Calvaresi, Chiara Gabrielli, Giulia D’Angelo, Elisea Cocci, Claudia Peroni, Marianna Morganti.

A Fasano l'organizzazione ha conferito il premio "Farfalla d'Autore" per la sua lunga attività professionale nell'ambito della musica per bambini, donando, tra l'altro, una pregevole opera di Iolanda Ottavi, maestra nell'arte del merletto tipico offidano.

Perfetta l’organizzazione dello spettacolo merito di tutti coloro che da anni si dedicano con passione a curarne i dettagli: Paola Barbelli, autrice delle scenografie, Silvana Pallotta, Giordana Spaccasassi, Pasquale Premici, Adalberto Travaglini, Giuseppe Laudadio, Mirella Simonetti, Vincenzo Petrocchi, Gianpietro Grandoni, Silvana del Zompo e tanti altri.

Da sempre l’Associazione “Farfalla d’Oro” devolve l’intero incasso della serata ad associazioni che si occupano di problematiche legate dell’infanzia.

Quest’anno il direttivo ha deciso di sostenere “Save the Children” che sviluppa progetti per miglioramenti sostenibili di lungo periodo a beneficio dei bambini, lavorando a stretto contatto con le comunità locali, porta aiuti immediati, assistenza e sostegno alle famiglie e ai bambini in situazioni di emergenza, createsi a causa di calamità naturali o di guerre e parla a nome dei bambini promuovendone la loro partecipazione attiva, intervenendo per far pressione su governi e istituzioni locali, nazionali ed internazionali.

Appuntamento ora al 15 gennaio per il consueto pranzo organizzato in chiusura dell'edizione 2006 e progettare quella del 2007.

La "farfalla" non si stancherà mai di volare portando il suo messaggio semplice ma carico d'umanità: divertimento, solidarietà, aggregazione e sana competizione.

06/01/2006





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
27/10/2022
53 anni di Macerata Jazz (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
20/10/2022
La Nuova Barberia Carloni apre un tris di spettacoli (segue)

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji