Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Promossa in consiglio la mozione dell'Anci

Grottammare | L'opposizione si è espresa negativamente sul voto agli immigrati. Rossi (AN) ha proposto un referendum cittadino

Con voto favorevole della sola maggioranza, il consiglio comunale di Grottammare di mercoledì scorso si è espresso positivamente sulla mozione presentata dalla commissione immigrazione dell’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani)  a favore della partecipazione dei residenti extracomunitari alla vita politica degli enti locali.
 
Sempre nella stessa seduta, il consiglio comunale ha salutato  il consigliere dimissionario Vittorio Santori (Fi) della lista di minoranza “Il governo dei cittadini” e dato il benvenuto al giovane forzista Daniele Voltattorni, che per la prima volta si affaccia alla vita  pubblica.
 
La surroga ha aperto la seduta consiliare convocata, inoltre, per altri tre punti tecnici proposti dall’area Urbanistica: la presa d’atto su alcune varianti marginali da apportare al progetto norma n. 37; la variante normativa al Prg riguardante le fasce di rispetto stradale in centro abitato; l’adozione del piano di recupero di un isolato del nucleo ottocentesco.
 
Ispirata ai principi della cittadinanza, della partecipazione, della coesione sociale la mozione dell’Anci invita tutti i sindaci a considerare l’opportunità di modificare lo statuto dei propri Comuni, in modo da attribuire agli stranieri extracomunitari, residenti stabilmente sul territorio, il diritto di voto attivo e passivo. “E’ l’inizio di un percorso di confronto e di discussione aperta attraverso il quale l’apposita commissione Affari istituzionali arriverà alla modifica dello statuto comunale”, è il commento del sindaco Luigi Merli, “Come, quando e in che modo lo stabilirà appunto questo confronto tra le forze politiche”.
 
Sul punto, mercoledì sera, si è innescata una lunga discussione durate oltre due ore e mezza ed alla quale hanno preso parte quasi tutti gli esponenti del civico consesso.
 
L’argomento ha rispecchiato fedelmente la dualità del consiglio comunale: votato da 19 consiglieri presenti alla seduta, ha ottenuto 13 consensi dalla maggioranza e 6 voti contrari dalla minoranza.
 
Quest’ultima si è espressa a voce del consigliere Maria Grazia Concetti (Il Governo dei cittadini) che ha centrato l’intervento sulla “legalità della procedura”, che, secondo il consigliere non rientrerebbe nelle competenze dei Comuni ed anzi sarebbe in contrasto con la Costituzione italiana.
 
Assolutamente contrario a questa tesi Stefano Fabbioni, presidente del consiglio comunale, che sostiene la piena legittimità costituzionale anche sulla base di una recente sentenza  della Corte Costituzionale, che si è espressa sul ricorso del Governo in merito alla modifica dello Statuto, su questa stessa materia, da parte della regione Toscana, e aggiungendo che già una legge dello Stato ha contemplato questo diritto recependo la convenzione di Strasburgo “quello che manca è solo la normativa di attuazione che, riteniamo, possa essere inserita nell’Ordinamento anche su iniziativa di un Comune”.
 
E’ invece per snellire le pratiche dell’ottenimento della cittadinanza il consigliere Raffaele Rossi (An) che, non d’accordo sulla mozione, ha proposto un referendum da sottoporre ai cittadini. Con la sua risposta, il consigliere Gino D’Ercoli (Ds, capogruppo di Solidarietà e Partecipazione) ha fatto presente che fare le scelte rientra tra le responsabilità di un amministratore che fa politica, mentre l’intervento di Alfredo Gente (portavoce in consiglio comunale della Consulta degli stranieri) ha rinfocolato lo spirito politico del dibattito ricordando che la legge Bossi-Fini non ha tenuto conto di consultazioni referendarie. Tra gli altri intervenuti, gli assessori Enrico Piergallini, Fausto Tedeschi e Marcello Capriotti e il consigliere  Giuseppe Marconi (lista Solidarietà e Partecipazione).

03/06/2005





        
  



1+2=

Altri articoli di...

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji