Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

“Dopo il latte fresco, origine chiara per tutti i prodotti”

| MORROVALLE - Al convegno presenti il ministro Alemanno, il vice ministro all’Economia Baldassarri, il Presidente Coldiretti Bedoni ed altre figure di spicco del settore. Tipicità e territorio gli obiettivi su cui puntare.

“L’etichettatura del latte fresco vuole essere lo spartiacque per poter trascinare anche tutte le altre produzioni verso l’indicazione obbligatoria dell’origine. Ai consumatori vorrei comunque rivolgere un appello affinché acquistino più prodotti freschi e meno alimenti a lunga conservazione. Insomma, puntiamo sul fresco per rilanciare i consumi e aumentare la qualità della vita”.

Parola del ministro alle Politiche Agricole, Giovanni Alemanno, intervenuto col presidente nazionale della Coldiretti, Paolo Bedoni, alla tavola rotonda sull’etichettatura del latte fresco, svoltasi eri all’azienda agricola Fontemurata di Morovallle e organizzata dalla stessa impresa, guidata da Antonio Lazzarini, e da Coldiretti Macerata, LatteMarche, Cooperlat Tre Valli e Apa, in occasione dell’inaugurazione della nuova stalla.

“L’etichettatura dell’origine consente di valorizzare le produzioni del nostro territorio e di dare trasparenza al consumatore e speriamo dunque che possa essere presto applicata per tutti gli alimenti – ha spiegato Bedoni –. I prodotti tipici rappresentano un valore per il territorio, e sono convinto che dovrebbero essere preferiti non solo sulle tavole, ma anche negli appalti per le mense scolastiche o nelle attività di promozione”.

Estremamente qualificato il parco relatori, che ha visto alternarsi il presidente di Coldiretti Marche, Giannalberto Luzi, il vice ministro all’Economia, Mario Baldassarri, l’assessore regionale all’agricoltura, Paolo Petrini, Giovanni Cucchi, presidente Cooperlat Tre Valli, Amedeo Giorgetti, specialista Scienze dell’Alimentazione, il presidente di Coldiretti Macerata, Luciano Fuselli, il presidente della Camera di Commercio, Giuliano Bianchi, il tiolare dell’impresa, Antonio Lazzarini, il sindaco di Morrovalle.

Da citare òl’intervento di Luzi, il quale ha invitato l’industria di trasformazione del latte fresco a evidenziare in etichetta l’origine marchigiana del prodotto, piuttosto che quella genericamente italiana.

Cucchi, della Cooperlat, ha sottolineato che ci sta lavorando per rendere riconoscibile il latte regionale nelle confezioni, mentre l’assessore Petrini ha dichiarato l’intenzione di voler concentrare le risorse dello sviluppo rurale per dare risposte alle imprese che hanno voglia di emergere sul mercato e progetti importanti. 

12/06/2005





        
  



1+3=

Altri articoli di...

Fuori provincia

15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
28/12/2019
Le Marche terra di presepi (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
23/08/2019
La fine per gli Amici del Teatro Fermano (segue)
17/08/2019
Il 20 agosto a Roccaraso Valeria Di Felice presenta “Il battente della felicità” (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
29/06/2019
OPERAZIONE "RAIL ACTION DAY-ACTIVE SHIELD" NELLE MARCHE, L'UMBRIA E L'ABRUZZO (segue)
13/06/2019
Indagine della Guardia di Finanza sulle macerie Post-Sisma 2016 (segue)

Economia e Lavoro

08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
30/11/2019
Riasfaltato la zona del Molo Sud (segue)
26/11/2019
Progetto europeo BE YOUR BOSS! (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
20/10/2019
VERSO DUBAI EXPO 2020 (segue)
10/08/2019
SMARTEAM, Capofila Progetto Europeo ERASMUS PLUS (segue)
28/07/2019
Gate-away.com: uno straordinario esempio di imprenditoria di successo (segue)
29/05/2019
Foodiestrip e Associazione Albergatori "Riviera Delle Palme" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji