Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Universitari burattini nelle mani del sistema dell’istruzione?

| Le continue riforme che stanno investendo il sistema universitario non fanno altro che aumentare lo sconcerto tra gli studenti.

di Chiara Schiavi

Confusione, perplessità e nervosismo regnano in questo momento nel sistema universitario e nella facoltà di giurisprudenza dove c’è il caos assoluto.

Infatti risale a qualche  giorno fa l’approvazione del nuovo decreto che ha apportato un ulteriore cambiamento. Difatti accanto al vecchio sistema di 4 anni previsto per i “vecchi” studenti e al nuovo sistema del 3+2 introdotto circa 4 anni fa , ora è stata approvata un’ulteriore riforma che vede la facoltà articolata in 5 anni a ciclo unico.

Ovvio è stato lo sconcerto degli studenti e soprattutto di quelli che poco fa erano stati obbligati ad iscriversi al 3+2 e che ora si trovano a dover fare i 2 anni di specialistica caratterizzati dal caos +assoluto e dove i professori sono all’oscuro di tutto anche e soprattutto dei programmi da svolgere.

E’ impressionante come sono state investite tutte le energie per creare un nuovo ciclo universitario ancora prima di pensare a sistemare e ad organizzare quello entrato in vigore appena 4 anni fa.

Vorrei , in particolare, che la Moratti spiegasse a tutti gli studenti che valore avrà la laurea ottenuta col 3+2 e soprattutto che valore hanno gli studenti che non sono altro che burattini e cavie in mano alla burocrazia; pedine da utilizzare per sperimentare nuovi sistemi d’istruzione e successivamente abbandonati nel caos e nell’incertezza una volta appurata l’inutilità di una  riforma.

La fatica degli studenti, il costo economico che l’università ha,il disagio di coloro che si ritrovano a dover affrontare tali difficoltà non è neppure preso in considerazione.

Siamo in presenza di un sistema universitario vecchio e spesso inadeguato ma queste continue riforme non stanno facendo altro che amplificare questa inadeguatezza e a farci rimpiangere quel sistema tradizionale che comunque dava certezze.

24/11/2004





        
  



3+5=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji