Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Divertimento senza fine nella settimana Hot

San Benedetto del Tronto | Dopo ferragosto la tensione e’ rimasta alta nei molti locali del circuito.

Settimana da “tutto esaurito” nei molti locali che aderiscono all’Hot Circuit 2004. Quella che è stata consacrata per successo di pubblico e critica l’idea più innovativa e rivoluzionaria dell’anno del divertimento Made di Piceno, si avvia a chiudere i battenti per questa stagione ma ha regalato serate indimenticabili.

 A cominciare martedì scorso dal SAPORE DI MARE che ha realizzato, appena dopo Ferrgosto la festa più bella della stagione, quasi una prosecuzione ideale della giornata neverending. Il titolare Nicola Filesi, d’altra parte, aveva annunciato che la partenza ritardata della stagione per via della ristrutturazione in stile Bauhause avrebbe riservato piacevoli sorprese. Una promessa mantenuta alla quale ha aggiunto il gusto per l’attesa.

 Anche al BUOZZI, il locale chic del centro, il popolo della notte ha riservato un’attenzione tutta speciale immergendosi sia nella splendida cornice della pinetina che nelle atmosfere bohemienne. Tra un aperitivo all’assenzio ed un gelato post prandiale, la bella gente si è ritrovata per ascoltare musica soft lontana dai ritmi indiavolati delle discoteche e evocatrice di piacevoli incontri tra amici. E non solo. Una perla, insomma, nel cuore della città che ha trovato estimatori provenienti soprattutto dal nord Italia decisi a trascorrere eccitanti nottate durante tutta la settimana.

 E ancora al 45.Com dove Mercoledì è stata Metamorfosi. In collaborazione con gli studenti dell’Accademia Piper  di Nico Virgili, quello del record di girotondo in acqua, lo stile raffinato della Locandiera Donatella e del marito Rolando hanno accolto tutti coloro che si sono voluti sentire vip. Almeno per una notte. Un successo fatto di cortesia ed educazione davvero unico nel panorama cittadino.

 Al Verbena invece sia giovedì, sia, soprattutto stasera domenica, la trasgressione l’ha fatta da padrona. In attesa della penultima puntata, almeno per ora, di Misteri, appuntamento cult dell’anno, ecco che sul treno più famoso della Regione sono saliti cittadini e turisti. D’altra parte questo format è eccezionale nelle Marche perché “da esportazione” fuori regione se è vero che è stato copiato addirittura a Riccione. Un successo fatto di Drag Queen e ambienti riservati che hanno aggiunto fascino ad un luogo immerso tra il verde della Sentina di Porto D’Ascoli.

 In attesa dunque della settimana finale di agosto, che riproporrà gli stessi appuntamenti ma più belli per lo “sparo finale”, i giovani hanno insomma trovato dove andare a vivere la propria voglia di stare insieme. Ognuno secondo il proprio gusto e personalità oppure seguendo il desiderio di essere diversi. Ogni notte.

21/08/2004





        
  



5+3=

Altri articoli di...

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

SPECIALE: Eventi Estate 2004

21/12/2006
Babbo Natale al fan club (segue)
13/03/2006
La favola Centobuchi diventa realtà (segue)
11/09/2004
Arriva il gran finale del "Le Gall" (segue)
09/09/2004
Le notti del Barocco (segue)
09/09/2004
Varechina Loredana ed il Sound Good 2004 (segue)
06/09/2004
Revival di band musicali anche a Grottammare (segue)
04/09/2004
Sabato sera di fine estate al "Le Gall" (segue)
01/09/2004
Festa di fine estate fra fiera, gastronomia e divertimento. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji