Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Petritoli- Folignanese 2 - 3

Petritoli | Il Petritoli si distrae e regala tre punti preziosi.

di Giancarlo Fabiani

PETRITOLI: Tassotti, Abbruzzetti, Di Buò, Iacoponi (80' Giuliani), Frattani, Tomassini, Illuminati, Testa, Cherri Lepri (70' Romanelli), Mentili, Pezzani. A disposizione: Virgili, Vitali. All. Iobbi

FOLIGNANESE: Martorelli, Melosso, Bastiani (66' Di Gianluca), Di Giacinto, Natalini, Ilari, De Carolis, Mazzantini (60' Paoletti), Giarolini, Di Saverio, Spinelli. A disposizione: Marcozzi, Toto, Doti, Angelini, Maloni.

Arbitro: Vallesi di Fermo.

Reti: 6' Testa, 68' Pezzani, 79' Di Saverio, 90' Ilari, 93' Giarolini.

Finale di gara incandescente a Petritoli dove la Folignanese vince approfittando dei demeriti della squadra locale e di alcune decisioni arbitrali contrarie, come purtroppo spesso è accaduto in questa stagione.

La formazione di mister Iobbi conduceva infatti l'incontro per due reti a zero a dieci minuti dal termine ed è riuscita nell'impresa di subire uno dietro l'altro tre reti dalla pur brava Folignanese. AL 6' Testa porta in vantaggio il Petritoli con un preciso colpo di testa su imbeccata di Pezzani. Al 15' clamoroso rigore su Mentili su cui l'arbitro sorvola.

La Folignanese cresce e Tassotti è bravo a neutralizzare alcune incursione degli attaccanti ospiti a dir la verità piuttosto imprecisi. Al 50' palo clamoroso di Di Buò su passaggio di Pezzani, il quale però al 68' di testa mette la palla all'incrocio dei pali battendo Martorelli.

Il Petritoli cala vistosamente anche per le numerose assenze che hanno decimato l'organico e la Folignanese, dopo aver colpito un palo con Paoletti, accorcia le distanze al 79' con Di Saverio.

La squadra ospite pur ridotta in dieci cerca la rete che arriva al 90' con Ilari che sugli sviluppi di un corner batte di testa indisturbato segnando il gol del pareggio.

Il finale è arroventato, al 92' Pezzani cade strattonato in area ma l'arbitro invece di fischiare il rigore ferma il gioco per un sedare gli animi che nel frattempo si erano accesi tra le due panchine, facendo ricominciare il gioco con una palla a due in area della Folignanese.

Una decisione incredibile: dal calcio di rigore per i locali, e quindi la quasi certa chiusura definitiva della gara, ad un indisturbato disimpegno degli ospiti. Sul rovesciamento di fronte il centravanti ospite Giarolini pesca il jolly con un gran tiro dai 25 metri che si insacca in rete e dando la vittoria alla Folignanese.

I ragazzi ascolani hanno creduto fino alla fine in un risultato positivo, sono riusciti ad ottenerlo, quindi sono da elogiare in blocco. I locali, forse convinti troppo presto di averla spuntata, hanno abbassato in maniera evidente la guardia, ed hanno subito.

Questo che serva da lezione a tutti.

Non è comunque nostra consuetudine disquisire sull'operato dei direttori di gara, aldilà di giudizi personali espressi di volta in volta, ma, lungi dal supporre trame o congiure o peggio premeditazione, siamo ora propensi a ribadire una cronica impreparazione ed un evidente pressappochismo nella professionalità delle giacchette nere che ogni domenica scendono in campo.

All'inizio di ogni torneo le società, che pur affrontano sacrifici enormi per disputare decorosamente circa nove mesi di gare, mettono sempre in conto il possibile operato dei direttori di gara non sempre soddisfacente, ma nello svolgimento di questo campionato è ancora più evidente il fatto che certi arbitri, di regole di calcio, quelle fondamentali, sembrano proprio totalmente digiuni.

09/02/2004





        
  



1+5=

Altri articoli di...

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji