Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Una nuova banca per il fermano

Sant'Elpidio a Mare | I promotori incontrano i cittadini.

di Stefania Ceteroni

 "Espressione del territorio e per il territorio".

E' lo slogan che si è data la nascente Banca del Fermano che ieri nella sede della contrada Santa Maria ha organizzato un incontro conviviale con i soci e non solo.

L'incontro nella splendida cornice della contrada Santa Maria è stata l'occasione delle prossime festività natalizie per uno scambio di auguri che ha riunito oltre duecento persone. Imprenditori, liberi professionisti, associazioni di categoria, sindacalisti tutti attenti e partecipi a capire di più del nuovo progetto.

"Stiamo per raggiungere la quota minima di capitale sociale richiesta ad una Banca di Credito Cooperativo - ha esordito soddisfatto Andrea Mosca, Vice Presidente del nuovo Istituto - e cioè i due milioni di euro. Questa è la testimonianza che la gente ci crede, ha voglia di diventare parte integrante di questa importante iniziativa".

A crederci sono soprattutto i giovani - presenti in numero considerevole al recente incontro - che sono sensibili ai cambiamenti e alle innovazioni. "Anche per loro il fatto di partecipare alla fondazione di una Banca rappresenta un valore unico - ha detto il Vice Presidente - poiché vi è la certezza per il socio di esprimere la propria opinione anche su come il denaro raccolto dovrà essere impiegato dai futuri organi direttivi dell'Istituto bancario".

Diciassette i comuni coinvolti nel progetto per una popolazione di oltre 120.000 abitanti. Diciassette i comitati di zona costituiti per promuovere la filosofia e gli obiettivi della banca del fermano.

"Un successo superiore alle aspettative - ha concluso il Presidente Franco Traini - La tappa di  Sant'Elpidio a Mare è la prima di un percorso itinerante che toccherà tutti i comuni del territorio fermano. Solo privilegiando il contatto umano si potranno conoscere le esigenze ed i bisogni delle gente e lavorare per soddisfarli".

15/12/2003





        
  



2+2=

Altri articoli di...

Fermo

06/04/2007
An: "Vinceremo al primo turno" (segue)
06/04/2007
Fermana: festa insieme al Comune per la Promozione (segue)
06/04/2007
Concerto di Pasqua con il Trio Sabin (segue)
06/04/2007
Blitz del Corpo forestale: sequestrato anche il canile di Capodarco (segue)
06/04/2007
Parte il dizionario della cucina marchigiana (segue)
06/04/2007
Basket: l'Elsamec si rovina la festa (segue)
06/04/2007
Acquista la casa all'asta e la proprietaria si vendica avvelenandole le piante (segue)
05/04/2007
Due arresti per le rapine alle tabaccherie: ma i due sono già in carcere (segue)

Cronaca e Attualità

24/05/2011
Risparmi oltre il 40% per la pubblica illuminazione (segue)
21/05/2011
Conto alla rovescia per la “FESTA DEGLI INCONTRI” Si terrà il 28 maggio a Piane di Montegiorgio (segue)
11/05/2011
In marcia per la solidarità ’ SMERILLO – MONTEFALCONE 8° edizione (segue)
11/05/2011
Nuovo sportello di Equitalia Marche nella neonata provincia di Fermo (segue)
11/05/2011
Emergenza anziani e pensionati (segue)
01/05/2011
GMG 2011 A Madrid: a breve la scadenza delle iscrizioni (segue)
01/05/2011
“Le Province d’Europa si incontrano”: il 2 maggio un incontro sulla “Resistenza civile” (segue)
28/04/2011
25 APRILE in memoria di due giovani (segue)

Economia e Lavoro

21/05/2011
Federalismo fiscale tra realtà ed opportunità Interessante dibattito presso la Sala dei Ritratti (segue)
13/05/2011
“Quando il credito è donna”: un convegno di Donne Impresa per aiutare le imprese al femminile (segue)
05/05/2011
“Economia 2011: il posizionamento e le tendenze evolutive del sistema territoriale fermano”. (segue)
01/05/2011
6 Maggio, giornata dell'economia (segue)
01/05/2011
Restyling in corso nella zona industriale di Villa Luciani (segue)
28/04/2011
Delegazione fermana di Confartigianato alla convention nazionale dell’associazione (segue)
24/04/2011
L'onorevole Remigio Ceroni auspica la chiusura del Gal (segue)
18/04/2011
Obiettivo: Internazionalizzazione. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji