Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Un'alluvione di giovani a Loreto

| LORETO - Si è insediato in presenza del vicepremier Rutelli il comitato di indirizzo per l'agorà dei giovani 2007

Si è insediato il Comitato di indirizzo che organizzerà l’Agorà dei giovani 2007. Ad avviare i lavori del gruppo di coordinamento, oggi pomeriggio nella sede istituzionale, è stato il vicepresidente del Consiglio dei Ministri, con delega per grandi eventi, onorevole Francesco Rutelli. Grande soddisfazione per l’evento eccezionale “che onora la comunità marchigiana” è stata espressa dal presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, che nel porgere i saluti ha detto: “Rivolgo un grande ringraziamento a monsignor Domenico Mogavero, qui in rappresentanza della Conferenza Episcopale Italiana e a Francesco Rutelli in rappresentanza del nostro governo nazionale. Ringrazio i nostri vescovi, la Cei, che ha scelto Loreto per questo impegno. C’erano altre possibilità ma il fatto che la scelta sia ricaduta su Loreto è per noi motivo di grande orgoglio e di impegno”.

Loreto, che è stata meta per grandi incontri anche in passato - nel 1995 l’appuntamento con il Santo Padre in presenza di 350 mila giovani e nel 2004 l’Azione Cattolica con 200 mila ragazzi - è divenuta “un punto di riferimento nella coscienza dei cattolici italiani. Possiamo assicurare il nostro contributo anche per il 2007 – ha aggiunto Spacca – offriremo tutto il nostro aiuto per garantire sicurezza, accoglienza e protezione affinché la Cei sia soddisfatta della scelta compiuta su Loreto”.

Il governo ha classificato Loreto 2007 come “grande evento”, un impegno assunto col supporto della Protezione Civile per cui era presente all’incontro pomeridiano il coordinatore nazionale Guido Bertolaso. “Assumiamo l’impegno, in rappresentanza della comunità regionale - ha concluso Spacca – affinché l’evento possa rendere orgogliosa la Regione e il Paese di questa iniziativa”. E poi, una battuta finale: “Le numerose visite di ministri che abbiamo avuto in questo ultimo anno e mezzo sono più numerose di quelle delle due legislature precedenti. Sarà il segno di una ritrovata attenzione per le Marche nel cuore del governo nazionale?”.

Monsignor Mogavero, nel portare il saluto di mons. Betori, segretario generale della Cei, ha qualificato Loreto come sicuro “punto di riferimento per la vita della Chiesa in Italia” ed ha aggiunto: “L’Agorà è rivolta ai giovani perché contiamo su di loro, rappresentano il presente e futuro della Chiesa. Oggi avviamo un cammino che condurrà la Chiesa italiana fino alla giornata mondiale della gioventù a Sidney nel 2008”. Monsignor Mogavero ha poi espresso solidarietà per i danni subiti dal territorio marchigiano con l’alluvione del 16 settembre scorso.

Il vicepresidente Rutelli ha ricordato che Loreto è stato l’ultimo viaggio di Giovanni Paolo II, un “ricordo indelebile per tutti”. Ha poi rivolto un saluto particolare all’ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, l’osimano Giuseppe Balboni Acqua e ha aggiunto: “Vorremmo che l’incontro rivolto ai giovani del Mediterraneo perché sia un mare di pace. L’Agorà pone le Marche, la città di Loreto e questa piana meravigliosa, come sede di un appuntamento di alto valore morale e civile”. Rutelli ha poi espresso affettuosa vicinanza e solidarietà al Santo Padre che ha reagito alle polemiche di questi giorni “con saggezza e umiltà a comportamenti gravissimi. Benedetto XVI ha scelto la via della pace e del dialogo, una pagina triste da cui vorremmo scaturisca una occasione di ritrovata comprensione e intelligenza contro estremismi e fondamentalismo”.

A Loreto 2007 si prevede una “alluvione di giovani”, secondo le ipotesi della Cei: nella giornate del primo e 2 settembre 2007 potranno confluire nella città mariana fino a 400 mila giovani che saranno in festa e in preghiera con la “notte di luce”.

23/09/2006





        
  



5+4=

Altri articoli di...

Fuori provincia

14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
02/11/2022
Glocal 2022: dove i giovani diventano protagonisti del giornalismo (segue)
02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji