Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Per lo Stato il crocifisso deve restare nelle aule scolastiche

| ROMA - L'Avvocatura Generale dello Stato: "E'un segno visibile della nostra speciale alleanza con la Chiesa".

ROMA - Le polemiche sulla rimozione del crocifisso dalla scuola elementare di Ofena di qualche tempo fa ed il dibattito che ne è seguito tra cattolici e laici sul rapporto tra Stato e Chiesa, sembra placarsi dopo essersi sviluppata tra sentenze giudiziarie, ispezioni ministeriali e soprattutto l'interesse dei mass media.

Per lo Stato infatti il crocifisso deve restare nelle aule scolastiche quale "segno visibile della nostra speciale alleanza con la Chiesa". Così ha sentenziato oggi l'avvocato generale dello Stato, Antonio Palatiello, a nome del Presidente del Consiglio, dopo una lunga requisitoria davanti alla Corte Costituzionale. "Un'alleanza unica - ha detto-, la sola con uno Stato estero a essere nominata dalla Costituzione".

26/10/2004





        
  



4+2=

Altri articoli di...

Fuori provincia

15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
28/12/2019
Le Marche terra di presepi (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
23/08/2019
La fine per gli Amici del Teatro Fermano (segue)
17/08/2019
Il 20 agosto a Roccaraso Valeria Di Felice presenta “Il battente della felicità” (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
29/06/2019
OPERAZIONE "RAIL ACTION DAY-ACTIVE SHIELD" NELLE MARCHE, L'UMBRIA E L'ABRUZZO (segue)
13/06/2019
Indagine della Guardia di Finanza sulle macerie Post-Sisma 2016 (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji