Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Gheddafi: "smantelleremo tutte le nostre armi di distruzione di massa"

| Mentre si cercano quelle Irachene, il colonnello stupisce il mondo.

di Alberto Premici

Una notizia davvero importante, sia strategicamente che politicamente per tutta l'area mediorientale. Con una dichiarazione ufficiale, Tony Blair ha annunciato che la Libia si è detta disposta a smantellare tutte le armi di distruzione di massa in suo possesso e a consentire ispezioni internazionali sui suoi arsenali.

Grande soddisfazione da parte anglo-amercicana ed in tutt'Europa, anche perchè ciò avvicina ormani definitivamente la Libia alla comunità internazionale. Questa notizia darebbe vigore al processo di stabilità in tutta l'area mediorentale

La scelta è frutto di stretti negoziati con Tripoli da parte di Gran Bretagna e Stati Uniti, che ormai si protraevano da nove mesi: "La Libia si è rivolta a noi lo scorso marzo dopo i positivi negoziati su Lockerbie per vedere se fosse possibile risolvere la questione relativa alle armi di distruzione di massa in una maniera altrettanto cooperativa". "La Libia ha dichiarato la propria intenzione di smantellare completamente le proprie armi di distruzione di massa e di limitare la portata dei propri missili a non oltre 300 chilometri", ha concluso Blair.

Buon per noi visto che la Libia è vicinissima all'Italia ed in passato non ha avuto di certo timori riverenziali nei nostri confronti, lanciando missili nelle acque territoriali Italiane nei pressi dell'isola di Lampedusa, creando un momento di alta tensione con le nostre autorità politiche e militari.

La nuova politica del colonnello Gheddafi potrebbe provocare un sorta di effetto domino e convincere gli altri paesi arabi non integralisti a cercare accordi, patti di non belligeranza, cooperazione anti-terroristica e commerciale con l'occidente.

20/12/2003





        
  



4+4=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji