Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Decreto di espulsione e accompagnamento di un cittadino tunisino al Centro di Permanenza di Potenza

Ascoli Piceno | Ad opera della Polizia di Stato peer un cittadino tunisino di circa 33 anni illegalmente soggiornante nel territorio italiano.

Nella serata di ieri, a conclusione del procedimento amministrativo curato dall'Ufficio Immigrazione, è stato accompagnato presso il Centro di permanenza per il Rimpatrio di Palazzo San Giuliano (Pz) un cittadino tunisino di circa 33 anni illegalmente soggiornante nel territorio italiano.

Lo straniero risulta essere entrato illegalmente in Italia nel 2011 e nei suoi confronti nel 2013 il Questore di Ascoli Piceno ha respinto la richiesta di regolarizzazione per mancanza di requisiti. Nel 2016 era stata presentata la richiesta di protezione internazionale che, qualche mese dopo, era stata respinta dalla competente Commissione Territoriale di Ancona che riteneva scarsamente credibili e puramente strumentali le motivazioni addotte.

Tratto in arresto per rapina ed estorsione aggravata per fatti commessi a San Benedetto del Tronto nell'aprile del 2017, il tunisino è stato condannato con sentenza di applicazione su richiesta delle parti a 1 anno e 10 mesi di reclusione dal GIP del Tribunale di Ascoli Piceno.
  
Nell'ottobre scorso, il Prefetto di Ascoli Piceno ha adottato il provvedimento di espulsione e, in conseguenza di questo, il Questore ha emesso l'ordine di allontanamento dal territorio nazionale, ordine al quale il cittadino tunisino non ha ottemperato.

Nel dicembre scorso, il Questore di Ascoli Piceno ha adottato il decreto di respingimento della richiesta avanzata dall'interessato volta ottenere il rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari per mancanza dei presupposti di legge.
Due giorni fa, il Prefetto di Ascoli Piceno ha emesso un nuovo decreto di espulsione nei confronti del cittadino tunisino e il Questore di Ascoli Piceno ha disposto che fosse trattenuto presso un centro di permanenza per il rimpatrio dove è stato accompagnato da personale della Questura in attesa dell'accompagnamento alla frontiera.

19/02/2019





        
  



5+2=
Ufficio stranieri

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

19/05/2019
Il 20 e 21 maggio si aprono i festeggiamenti per l’ottantesimo anniversario del liceo "Orsini" (segue)
09/05/2019
Giuseppe Barboni bello, benestante, intelligente e di buona famiglia nel jet set di Montecarlo (segue)
08/05/2019
"IL MIO DIARIO" (segue)
06/05/2019
OPERAZIONE "SAFE JEWELERY": SEQUESTRATI 105.000 ARTICOLI DI BIGIOTTERIA. (segue)
29/04/2019
Rinviato il Cavallo di Fuoco (segue)
25/04/2019
La gara che valeva una stagione è finita in parità (segue)
25/04/2019
Celebrato il 25 aprile nei luoghi simbolo della resistenza picena (segue)
22/04/2019
Conferenza stampa per la conclusione de "I cento cammini" (segue)

Cronaca e Attualità

17/05/2019
All' Istituto "F. Buscemi" di San Benedetto la prima tappa del progetto "Formare i formatori" (segue)
16/05/2019
Societa' Di Charter E 7 Skipper Sanzionati per irregolarita' Dalle Fiamme Gialle (segue)
15/05/2019
Secondo incontro della scuola di formazione socio-politica della Diocesi sul tema del "Bene comune" (segue)
15/05/2019
Al Porto di San Benedetto del Tronto Il 17 Maggio Italian Port Days (segue)
15/05/2019
Presentazione App Bio Malavolta Market Biologico (segue)
14/05/2019
Torna "Bimbimbici" al giardino di zio Marcello (segue)
09/05/2019
Giuseppe Barboni bello, benestante, intelligente e di buona famiglia nel jet set di Montecarlo (segue)
08/05/2019
"IL MIO DIARIO" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino