Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Quinto appuntamento: dove trovare i bandi europei

San Benedetto del Tronto | OTTO CONSIGLI PER UN BUON PROGETTO EUROPEO Rubrica settimanale dell'europrogettista, per non arrivare digiuni al Mini Master Europrogettazione di SMARTEAM

di Francesco D'Alfonso

Quinto approfondimento della rubrica dedicata agli aspetti fondamentali per lo sviluppo di un buon progetto europeo.

Il Diritto, le Politiche ed i Programmi europei sono alla base della progettazione, conoscenza necessaria e obbligatoria per potersi cimentare in questo settore. Ma dove è possibile trovare informazioni sulle opportunità di finanziamento e, quindi, i bandi disponibili? Innanzitutto sulle vari siti europei dedicati ai programmi i bandi sono definiti con il termine call for proposal. Il termine indica nello specifico la chiamata o invito a proporre delle proposte per le quali l’organizzazione che presenta il progetto intende essere finanziata.

COSA E QUALI SONO LE CALL?

Nel precedente articolo abbiamo analizzato le diverse tipologie di strumenti finanziari con i quali l’Unione europea mira a raggiungere i propri obiettivi strategici, definiti nella Strategia decennale. Attraverso appositi Programmi, l’Unione europea mette a disposizione finanziamenti, che possono essere a gestione diretta o gestione indiretta.

Nel panorama dei finanziamenti a gestione diretta, gestiti direttamente dalla Commissione europea, ci sono due tipologie di strumenti: le call for proposal e le call for tender.

LE CALL FOR PROPOSAL

Il bando o call è un testo ufficiale che illustra: tematica (es. ambiente o cultura o istruzione o ricerca, ecc.), obiettivi che si intendono raggiungere attraverso il progetto; beneficiari, ossia coloro che possono presentare un progetto di finanziamento; requisiti che i beneficiari devono possedere (es. essere un’impresa di piccole dimensioni o essere un ente di formazione o un’università, ecc.); dotazione finanziaria, ossia il budget che la Commissione mette a disposizione per quel specifico bando; criteri di selezione delle proposte, cioè i principi in base ai quali i progetti saranno selezionati (qualità, impatto, adeguatezza dei beneficiari, ecc.); procedura e termini di presentazione delle proposte (modulistica, scadenza, ecc.); sito internet dove trovare il formulario e altri documenti utili.

LE CALL FOR TENDER

Le call for tender (chiamata ad “offrire”) sono bandi  di gara (simili alle nostre gare d’appalto) che mirano a soddisfare specifiche esigenze di acquisto (beni, servizi o opere) delle istituzioni europee e l’attuazione dei programmi comunitari.

Gli avvisi di appalti pubblici sono pubblicati sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea e sul sito web TED (Tenders Electronic Daily), al seguente link:

http://ted.europa.eu/TED/main/HomePage.do

 

DOVE VENGONO PUBBLICATE LE CALL FOR PROPOSAL

Gli inviti vengono pubblicati periodicamente sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea sezione C. Il sito è consultabile all’indirizzo http://eur-lex.europa.eu

Le call vengono rese note, altresì, attraverso i portali web delle singole Direzioni Generali della Commissione europea o delle Agenzie nazionali e sui siti ufficiali di riferimento dei Programmi. Ad esempio, per trovare le call del Programma Erasmus+ è possibile consultare il sito www.erasmusplus.it, mentre per il Programma Horizon 2020 è possibile consultare il Participant Portal o, in italiano, Portale dei Partecipanti oppure il sito dell’Agenzia nazionale APRE.

Fonti di informazioni accreditate e di facile consultazione sono rese disponibili da diverse istituzioni pubbliche, tra i tanti citiamo europafacile.net della Regione Emilia Romagna e la sezione apposita del sito della Regione Abruzzo (http://www.regione.abruzzo.it/xEuropa/).

A disposizione dei cittadini, gli Europe direct (uffici territoriali di collegamento con la Commissione europea) offrono informazioni su finanziamenti, Istituzioni e politiche europee.

COSA È IMPORTANTE SAPERE

La preparazione di una proposta  progettuale  è  molto complessa e richiede una preparazione anticipata. La conoscenza dei Programmi e di tutta la documentazione correlata al bando permette di redigere un progetto rispondente agli obiettivi che la Commissione europea ha individuato. Per avere un’idea, inoltre, delle proposte che sono state finanziate, la Commissione mette a disposizione per ogni programma tematico delle apposite piattaforme che presentano la sintesi di questi progetti, i beneficiari e gli importi finanziati.

Citiamo ad esempio la piattaforma del Programma Erasmus+ dedicata ai progetti finanziati e quella del programma Horizon 2020.

Grazie a questo ed ai precedenti articoli abbiamo scoperto l’importanza di conoscere il Diritto, le Politiche, i Programmi dell’Unione europea e dove trovare le relative call. Ma cosa bisogna conoscere per poter sviluppare un’idea progettuale e renderla coerente con le Politiche dell’Unione europea? Esistono delle tecniche utili a sviluppare un buon progetto?

Lo scopriremo con il sesto appuntamento dal titolo: Conoscere le metodologie Project Cycle Management e Goal Oriented Project Planning. Rubrica settimanale su otto consigli per un buon progetto europeo!

L’argomento sarà approfondito durante il Mini Master Europrogettazione che si terrà dal 24 al 27 gennaio, presso la sede di SMARTEAM in Via Pasubio, 77 a San Benedetto del Tronto. Il corso approfondirà queste tematiche con esempi pratici ed esercitazioni.

Per informazioni sul Mini Master Europrogettazione visita la pagina SMARTEAM:

http://www.smarteam.net/mini-master-europrogettazione/

 

 

 

11/12/2016





        
  



4+3=

Altri articoli di...

San Benedetto

20/01/2017
Arriva il cuoci-pasta alla Scuola Speranza (segue)
20/01/2017
Grottammare: carburanti ad uso privato, rinnovo entro il 31 gennaio (segue)
20/01/2017
Dalla “Corrida” a “Commedie Nostre”: “Gli Indimenticabili”, in scena al Kursaal di Grottammare (segue)
19/01/2017
Gestione Verde e Servizi Cimiteriali a Multiservizi. Pellei (UDC): “uno schiaffo al Terzo Settore" (segue)
19/01/2017
Recuperate due tartarughe marine a Cupra e Grottammare (segue)
19/01/2017
Spes Contra Spem: quando l’impegno diventa missione (segue)
19/01/2017
Volontari della Protezione Civile sambenedettese a supporto degli allevatori di Montegallo (segue)
19/01/2017
Cimitero di Grottammare: in gara, i lavori per il suo ampliamento (segue)

Economia e Lavoro

15/01/2017
Lo Strumento per le PMI di Horizon 2020 (segue)
10/01/2017
Pronti i cantieri: la stagione turistica abruzzese puo' partire (segue)
08/01/2017
FONDI UE PER PROFESSIONISTI: COME ACCEDERE (segue)
01/01/2017
Ottavo appuntamento: Conoscere l’importanza della disseminazione di un progetto europeo (segue)
25/12/2016
Settimo appuntamento: Come costruire un buon partenariato (segue)
18/12/2016
Sesto appuntamento: Conoscere le metodologie PCM e GOPP (segue)
11/12/2016
Quinto appuntamento: dove trovare i bandi europei (segue)
10/12/2016
Conflavoro-PMI Teramo conferisce la certificazione MUN al Salumificio F.lliCostantini (segue)

Nella Chiesa privata di Sinéad O'Connor

Sinéad O' Connor "I'm not bossy, i'm the boss"

Paolo De Bernardin

Il bianco degli alberi di Guido Armeni

L'esposizione mette a fuoco un'attività sviluppata su direttrici nazionali e internazionali e frutto della presenza in gallerie e enti pubblici.

Andrea Carnevali


Io e Caino