Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il sindaco Agostini sotto indagine per la tragedia del 3 febbraio 2009

Porto San Giorgio | Il sindaco esprime ancora una volta profondo cordoglio e dispiacere per la tragedia occorsa lo scorso anno e costata la vita a due persone presso il porto peschereccio, ma rimane sereno, convinto di non avere alcuna responsabilità.

Questa mattina il sindaco di Porto San Giorgio Avv. Andrea Agostini si è recato alla Procura della Repubblica di Fermo per ricevere a mano dal Pubblico Ministero dott.ssa Mariacarla Sacco un'informazione di garanzia quale persona sottoposta ad indagini in ordine alle ipotesi di reato di cui all'artt. 110 e 589 del codice penale co.1 e 2 c.p., perché "per imprudenza, negligenza, imperizia, in qualità di Sindaco del comune di Porto San Giorgio, omettendo di adottare, nell'area portuale peschereccia di Porto San Giorgio e nella relativa area di accesso, tutte le misure strutturali e di sicurezza segnatamente segnaletica idonea a presegnalare il ‘pericolo della caduta in mare e l'accesso all'area portuale' segnali di avviso della condizione di pericolo e di selezione dei veicoli, atti ad eliminare pericoli di cadute di persone, cagionava la morte di Pagliaccio Mario e Muzi Lina, precipitati nello specchio antistante la banchina sud dell'area portuale peschereccia di Porto San Giorgio il 3 febbraio 2009".

12/05/2010





        
  



4+5=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

24/05/2011
Risparmi oltre il 40% per la pubblica illuminazione (segue)
21/05/2011
Conto alla rovescia per la “FESTA DEGLI INCONTRI” Si terrà il 28 maggio a Piane di Montegiorgio (segue)
11/05/2011
In marcia per la solidarità ’ SMERILLO – MONTEFALCONE 8° edizione (segue)
11/05/2011
Nuovo sportello di Equitalia Marche nella neonata provincia di Fermo (segue)
11/05/2011
Emergenza anziani e pensionati (segue)
01/05/2011
GMG 2011 A Madrid: a breve la scadenza delle iscrizioni (segue)
01/05/2011
“Le Province d’Europa si incontrano”: il 2 maggio un incontro sulla “Resistenza civile” (segue)
28/04/2011
25 APRILE in memoria di due giovani (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji