Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Le stazioni quaresimali: una pratica che ha cinquant'anni

Ascoli Piceno | Messaggio di Don Baldasare Riccitelli, parroco del Duomo

di Baldasare Riccitelli*

Domenica 25 febbraio, prima di Quaresima, ritorna in Città la pratica della stazioni Quaresimali. Sono riunioni di preghiera e di riflessioni attorno al Vescovo durante il “tempo forte“ della Quaresima. E’ un’antica tradizione romana, che per la nostra città, in quest’anno, entrano nel cinquantesimo anniversario, quando il vescovo emerito Mons. Marcello Morgante, li introdusse nella quaresima del 1958, ad un anno della sua venuta in Diocesi nell’aprile del 1957. Nozze d’oro di episcopato anche del vescovo mons. Marcello Morgante, ordinato vescovo di Ascoli il 19 marzo 1957 nella Cattedrale di Ravenna dal Cardinale Lercaro di venerata memoria.

Le stazioni quaresimali evidenziano, nello stile processionale, il cammino penitenziale verso la Pasqua. Si ridona così alla Quaresima il suo carattere di “ritorno” a Dio. Il contenuto essenziale del cammino quaresimale infatti è nelle parole di Gesù: “Convertitevi e credete al Vangelo”: “Convertirsi cosa è in realtà?”, si domanda il Papa Benedetto XVI. Convertirsi vuol dire cercare Dio, andare con Dio, seguire docilmente gli insegnamenti del suo Figlio, di Gesù Cristo; convertirsi non è uno sforzo per autorealizzare se stessi, perché l’essere umano non è l’architetto del proprio destino eterno. Conversione consiste nell’accettare liberamente e con amore dipendere in tutto da Dio, di dipendere dall’amore. Questa non è dipendenza ma libertà. La prima stazione quaresimale di domenica 25 febbraio avviene come luogo di riunione , alle ore 10.45, presso la Chiesa del SS. Crocifisso a porta romana. Alle ore 11 si snoderà la processione penitenziale verso la Cattedrale, dove alle ore 11.30 il Vescovo Montevecchi celebrerà la santa Messa.

*Parroco del Duomo.

23/02/2007





        
  



5+5=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

24/10/2014
"Non fare il matto", convegno sulla guida sicura al Peano Rosa (segue)
24/10/2014
13 novembre, torna Glocalnews, la terza edizione del Festival del giornalismo digitale a Varese (segue)
24/10/2014
Morellone 2008, un vino da “Tre Bicchieri” (segue)
24/10/2014
Elezione del nuovo Presidente dell'Associazione Albergatori "Riviera delle Palme" 2015/2016 (segue)
23/10/2014
UP-TECH,Laboratorio virtuoso per l’assistenza ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie (segue)
23/10/2014
Piccole e grandi difficoltà dell'infanzia a cosa pensano i bambini? (segue)
22/10/2014
Domenica 26 ottobre Open day a cavallo (segue)
22/10/2014
Media ed effetto emulzione: mito o verità? (segue)

Ascoli Piceno

25/10/2014
A Good Year: un’ottima annata per l'Azienda Velenosi (segue)
25/10/2014
"Location & Fashion - Contest Moda Italia" (segue)
24/10/2014
Appalti: documento unitario della Minoranza (segue)
24/10/2014
Morellone 2008, un vino da “Tre Bicchieri” (segue)
24/10/2014
Si chiude domani, sabato 25 ottobre, la mostra “Barbiana – Il silenzio diventa voce” (segue)
23/10/2014
"Cuore di Guerriero" in prima assoluta (segue)
22/10/2014
L'Ascoli supera il Teramo e vola agli ottavi di coppa italia (segue)
21/10/2014
Partecipazione della Provincia nel Cup (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

Media ed effetto emulzione: mito o verità?

Dopo qualche giorno dalla notizia del ragazzino di Napoli seviziato col compressore, un'altra sevizia simile, stavolta a Pinerolo, provincia di Torino, dove un ragazzo di 15 anni sembra sia stato sodomizzato dagli amici in palestra con attrezzo sportivo.

Antonella Baiocchi


Io e Caino