Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

"Il Baccio": un'idea per rivalutare il centro storico

Sant'Elpidio a Mare | L'amministrazione comunale pensa ad un centro commerciale naturale

di Stefania Ceteroni

Centro Commerciale Naturale "Il Baccio".

Potrebbe essere questa la denominazione da attribuire a quello che è, nelle intenzioni degli amministratori, il futuro del centro storico cittadino.

Un centro storico rivitalizzato, valorizzato, gradevole alla vista ma anche funzionale dal punto di vista dei servizi e particolarmente vivace dal lato commerciale. Un'idea, quella che gli amministratori hanno del centro storico, che prende il la da una legge regionale che si muove proprio nell'ottica di trasformare i centri storici in veri e propri centri commerciali naturali.

"L'esistenza di una legge che si muova in tal senso ha rappresentato un pretesto per iniziare a pensare, concretamente, a quella rivitalizzazione del centro storico che abbiamo in mente da sempre - ha commentato il sindaco, Giovanni Martinelli - e ci stiamo muovendo anche in altre direzioni, sempre nell'ottica di realizzare tutto ciò che di positivo può essere fatto". In termini pratici, dopo aver avviato una serie di incontri con i commercianti e dopo aver registrato la parisposta favorevole di 19 di loro, l'amministrazione comunale ha predisposto un progetto in risposta a bando che è scaduto il 5 novembre.

E' stato un pretesto per iniziare un discorso organico sul centro storico - ha aggiunto l'assessore al commercio Gionata Calcinari - e si parte con la previsione di interventi strutturali nelle attività commerciali che hanno aderito al progetto. Accanto a ciò la legge prevede anche un intervento dell'ente pubblico: i commercianti si sono detti disponibili a fare la loro parte e l'amministrazione ha intenzione di intervenire su alcune strutture". Si prevede un ufficio turistico nei locali dell'ex Fratalocchi, un intervento di marketing e di promozione, un totem che indichi la presenza dei commercianti. "Stiamo anche ragionando attorno ad un'idea progettuale ben precisa - ha aggiunto il sindaco - in merito alla necessità di un ascensore che permetta il collegamento dal parcheggio di via Murri al centro storico".

"Il bando prevede il 40% dei finanziamenti a fondo perduto - aggiunge Calcinari - e noi abbiamo deciso di ripartire tra i commercianti anche la quota che verrà riconosciuta all'ente".

Nel considerare tale legge regionale come una ghiotta opportunità, gli amministratori hanno anche aggiunto di aver preso contatti per portare nuove attività nel centro storico. Outlet di calzature, prodotti tipici, enoteca e piccolo artigianato: queste le idee attorno alle quali si sta lavorando. Ora la palla passa alla regione che, se riterrà il progetto meritevole di finanziamento, potrà permettere che le idee diventino realtà e che "Il Baccio" possa prendere forma. 

15/11/2004





        
  



3+5=

Altri articoli di...

Fermo

06/04/2007
An: "Vinceremo al primo turno" (segue)
06/04/2007
Fermana: festa insieme al Comune per la Promozione (segue)
06/04/2007
Concerto di Pasqua con il Trio Sabin (segue)
06/04/2007
Blitz del Corpo forestale: sequestrato anche il canile di Capodarco (segue)
06/04/2007
Parte il dizionario della cucina marchigiana (segue)
06/04/2007
Basket: l'Elsamec si rovina la festa (segue)
06/04/2007
Acquista la casa all'asta e la proprietaria si vendica avvelenandole le piante (segue)
05/04/2007
Due arresti per le rapine alle tabaccherie: ma i due sono già in carcere (segue)

Politica

21/05/2011
Neo sindaco Fermo Brambatti, faro' giunta a otto (segue)
16/05/2011
Nella Brambatti con il 51,04%, è il nuovo sindaco di Fermo (segue)
16/05/2011
Luca Tomassini, riconfermato sindaco di Petritoli (segue)
16/05/2011
Il ritorno di Giulio Conti a Monte San Pietrangeli (segue)
16/05/2011
Remigio Ceroni, riconfermato Sindaco di Rapagnano (segue)
13/05/2011
Successo per il “CONCERTO ALL’ITALIA” (segue)
13/05/2011
Marinangeli: “Da quando la Cgil si occupa di urbanistica?” (segue)
13/05/2011
A Porto San Giorgio cresce il turismo: +16% (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji