Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Gran Gala del Peperoncino: grosso successo per l’undicesima edizione

Ascoli Piceno | Anche quest’anno in tanti al Ristorante Remigio I, per celebrare “sua maestà il peperoncino”.

di Paride Travaglini

Una serata davvero piccante è il caso di dirlo che ha lasciato tutti a bocca aperta, quella di Sabato 23 Ottobre presso il Ristorante Remigio, sul Colle San Giacomo.
Oltre 300 invitati provenienti da Marche e Abruzzo, si sono dati appuntamento per il tradizionale Galà del peperoncino, giunto alla sua 11 edizione, organizzato grazie alla passione del titolare del ristorante Emidio D’Agostino in collaborazione con il decano dei giornalisti abruzzesi, Serafino di Monte. Una manifestazione, nata per scherzo da amici abruzzesi e marchigiani, per valorizzare il territorio e le sue risorse, e che di anno in anno è cresciuta sempre di più in qualità e quantità.
Numerosi anche quest’anno, gli esponenti del mondo istituzionale, intervenuti a rendere omaggio a sua maestà il Peperoncino, la spezia in assoluto più ardentemente desiderata e consumata,  nota per i suoi effetti medicamentosi, in particolare a livello cardiovascolare: il Sindaco di Filetto, Dott. Nicolino D’Alessandro, il Prof. Luciano di Marzio, presidente confartigianato di Teramo, il Prof. Giancarlo Fornaro, presidente accademia abruzzese del peperoncino, Fausto Napoli responsabile marketing dell’accademia, Dott. Elio Galanti presidente ACI Ascoli Piceno, il Sen. Amedeo Ciccanti, i consiglieri regionali Giudo Castelli e Umberto Trenta, per citarne alcuni. Non poteva mancare il presidente dell’Associazione Val Vibrata, Prof. Francesco Cianciarelli, grande estimatore del peperoncino e promotore di numerose manifestazioni atte a unire dal punto di vista culturale, gastronomico, le province di Ascoli e Teramo.
Piccante e al tempo stesso di gradito sapore, eccezionale nell’esaltare i piatti dai primi alle carni, perfino per certi dolci!), tutti hanno potuto apprezzare le qualità del Capsicum annum,  in una cena rigorosamente a base di “Viagra d’Abruzzo, vino compreso.
E la particolarità di questa edizione è stato proprio il vino, prodotto nel paese di Filetto che come ha detto il sindaco Dott. Nicolino D’Alessandro, punta al riconoscimento di capitale d’Italia del peperoncino.
Due culture che si incontrano, il sud ed il nord dell’Abruzzo, per divulgare come ha detto il presidente Fornaro, la cultura del peperoncino, ed avere nell’accademia sempre più proseliti affinché diventi importante.
La serata è stata presentata dal bravo Savino Lolli e animata dal cabarettista Angelo Carestia.

26/10/2004





        
  



2+2=
Il Presidente Fornaro
Emidio D'Agostino e Serafino Di Monte

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji