Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Senza pace le due anime di Alleanza Nazionale a Porto San Giorgio.

Porto San Giorgio | La recente uscita dal partito di Massimo Iocopini e le sue aspre critiche all'operato di alcuni alti rappresentanti di An, hanno sortito alcuni immediati effetti.

di Alessio Carassai

"Sono fermamente convinto - ha dichiarato Eugenio Santarelli presidente del circolo Tremaglia - che non è una perdita per il partito la fuoriuscita dell'avvocato Icopini, inscritto al circolo Arci". 

Sopratutto dopo le ultime elezioni comunali, fra le due anime di An non si può certamente dire sia corso buon sangue, anzi in più occasioni i rappresentanti del Circolo Giampiero Arci criticarono la scelte provinciali.

"In questi anni di militanza sangiorgese - ha continuato Santarelli - Iacopini è stato un vero campione nel rincorrere e tentare di occupare sedie in ogni occasione purché si potesse sedere. L'avvocato va ad aggiungersi a quello sparuto ed incompleto gruppo di personaggi e personalità che interpretano la politica come vaso dal quale prelevare ciò che più fa comodo al proprio tornaconto, per poi saltare sul primo carro che passa con sedili liberi. No, non  è una perdita, nessuno se ne accorgerà; il partito non ha bisogno di persone di questo calibro. An è fatta di ben altro. Personalemente, come tutti gli iscritti del circolo Tremaglia, approvo e sottoscrivo totalmente l'operato del presidente provinciale Guido Castelli in merito alla Provincia di Fermo, confermando quanto deciso sin dal 1999 con Conti, ovvero ciascuno voti secondo coscienza".  

15/05/2004





        
  



2+2=

Altri articoli di...

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji